Sommario Magazine

Speciale Energia

di Elisa Vannetti
A gennaio i prezzi dell'energia elettrica hanno subito una rivoluzione. E non tutti se ne sono accorti. Anche se le nuove tariffe biorarie introdotte dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG), sono già obbligatorie per circa 20 milioni di famiglie, su un totale di 26.
Da inizio anno l'energia costa di più nelle ore diurne dei giorni lavorativi, dalle 8 alle 19, e un po' meno nei fine settimana e nelle ore serali e notturne. E questo implica una rivoluzione nelle abitudini di consumo.


Ma come fare a evitare rincari eccessivi sulle bollette bimestrali? Of-Osservatorio finanziario lo ha chiesto a Alberto Grossi, Direttore Tutela dei consumatori e qualità del servizio dell'autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG). Che ha spiegato che un modo per risparmiare comunque c'è. Basta spostare la maggior parte dei consumi nelle fasce non di punta.

E se non si riuscisse a farlo? L'alternativa alle tariffe stabilite dall'Authority arriva dal libero mercato. Che a partire dal Primo luglio 2007 si è popolato di fornitori e di offerte dedicate. Si parte da quelle a prezzo fisso o bloccato per 12 o 24 mesi, che vanno per la maggiore, a quelle indicizzate ai prezzi dell'Autorità. Passando per i pacchetti all inclusive che mantengono fissa la spesa mensile, a patto che non si superi un certo numero di kWh consumati, previsto dal contratto.

Tra le offerte di libero mercato quelle (in teoria) più economiche, sono le promozioni create a misura di web, con costi ridotti e tariffe promozionali, applicate solo a chi sottoscrive l'offerta direttamente online. Le bollette arrivano via internet, per posta elettronica e in formato pdf, e possono essere conservate nell'apposita area riservata sul sito ufficiale. Mentre il pagamento è tutto automatico e viene domiciliato direttamente sul conto corrente.

Infine, ci sono anche offerte che costano un pochino di più delle tradizionali. Ma almeno sono eco-sostenibili. Si tratta, in pratica, di pacchetti green che sfruttano l'energia elettrica prodotta interamente da fonti rinnovabili. E sono vendute con tanto di certificazione allegata, per lo più riconosciuta a livello internazionale, che attesta la provenienza dell'energia fornita

Magazine



SI ACCENDE IL RISPARMIO
E' iniziata la rivoluzione delle tariffe
Ora c'è la tariffa bioraria, con costi più alti di giorno e più economici di sera, mattina presto, nei fine settimana e durante i giorni festivi. Ma per non far lievitare la bolletta, le famiglie devono rivedere le modalità di consumo. E alla fine è arrivata anche la concorrenza. Enel sta perdendo quote di mercato e clienti in favore di agguerriti concorrenti come Eni, Edison, A2A, E.ON. E Online si risparmia fino al 24%. A meno che non si scelga l'energia verde...


Energia elettrica. Si accende il risparmio

di Elisa Vannetti 2049 giorni fa
Rivoluzione di gennaio. Nel mercato dell’energia elettrica sono arrivate le tariffe biorarie, più alte di giorno e più economiche di sera, mattina presto, nei fine settimana e durante i giorni festivi. Ma per non far lievitare la bolletta, le famiglie devono rivedere le modalità di consumo. Lavatrici e asciuga capelli vanno accesi dopo le 19, e per stirare bisogna aspettare la sera o il weekend

Energia. Ecco cosa c’è nel mercato libero

di Elisa Vannetti 2049 giorni fa
E alla fine è arrivata anche la concorrenza. Enel sta perdendo quote di mercato e clienti in favore di agguerriti concorrenti come Eni, Edison, A2A, E.ON, che si sfidano a suon di promozioni. E l’offerta si popola di tariffe a prezzo bloccato, indicizzate e con prezzi scontati, ma anche pacchetti all inclusive. Il trucco per scegliere? Conoscere quanto si consuma, come e in quale fascia oraria. E guardare ai servizi accessori

L’autorità per l’energia: “Come fare per non pagare di più”

di Elisa Vannetti 2049 giorni fa
Sono appena arrivate le tariffe biorarie. Ma a fine anno cambierà ancora tutto. Cosa aspettarsi? Ci saranno aumenti dei prezzi? Come funziona il nuovo sistema tariffario? Come imparare a risparmiare sulla bolletta? Meglio modificare le proprie abitudini di consumo? Of-Osservatorio finanziario ha incontrato Alberto Grossi, Direttore Tutela dei consumatori e qualità del servizio dell’AEEG, l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Che spiega come evitare bollette più salate

Tagliare la bolletta della luce? Online si risparmia fino al 24%

di Elisa Vannetti 2049 giorni fa
Web Luce di Edison, e-light di Enel, LuceClick di E.ON, Link di Eni e Prezzo Sicuro Web+ di A2A. Online l’elettricità costa meno. Merito delle offerte a prezzi agevolati, per lo più in promozione. Che permettono di inoltrare il contratto di fornitura via internet, controllare le bollette e archiviarle nella sezione riservata del sito, valutare i consumi in tempo reale e disporre i pagamenti automatici con addebito diretto in conto

Enel punta sull’energia eco-sostenibile. E gli altri rispondono con...

di Elisa Vannetti 2049 giorni fa
Rispetto alle offerte tradizionali sono un po’ più care. Ma almeno sono eco-compatibili. Sono le offerte ‘green’ che forniscono energia elettrica prodotta solo da fonti rinnovabili. Tipo acqua, vento e sole. I principali operatori hanno tutti un’offerta dedicata, da Enel a E.ON, passando per Eni e A2A. Manca (per ora) Edison. Ma attenzione ai certificati internazionali che attestano la provenienza dell’energia acquistata

Entra nel canale Home Banking