logo-mini
OF News - OF Osservatorio Finanziario

SOMMARIO

Sfilate di moda, eventi, personale under 35, postazioni pc self-service, musica di sottofondo, angolo ristoro con bibite e merendine. Negozi o internet point? Da fuori, magari, ci si potrebbe sbagliare, ma si tratta di una banca a tutti gli effetti. È la filiale del futuro, studiata su misura per i giovani. Con prodotti dedicati: conto corrente, carta prepagata, mutui, prestiti, mobile e prodotti di risparmio. La prima è firmata Intesa Sanpaolo. Of-Osservatorio finanziario ha chiesto a Marco Siracusano, Direttore Marketing Privati di Intesa Sanpaolo, come funziona, e cos’hanno di diverso i prodotti creati ad hoc

Leggi Anche:

Giovani/5 Siracusano (Intesa Sanpaolo): “Addio alla filiale di mamma e papà”

Leggi anche:
Giovani/1 Ritorna il mutuo per gli atipici. Ma quanto costa?
Giovani/2 Il conto under 35
Giovani/3 Gli studi, il master, lo stage all’estero si pagano a rate
Giovani/4 All’Università con la prepagata in tasca
Giovani/6 Pagnoncelli (IPSOS): “Vi racconto il disagio dei giovani di oggi”

Che durante la Milano Fashion Week (la settimana della moda) capiti di imbattersi nella presentazione della collezione primavera-estate 2012 di Yes Zee, un marchio della maison Essenza, non stupisce più di tanto. Ma che la sfilata di moda si tenga all’interno della filiale di una banca, questo sì che lascia proprio di stucco. Anche se non si tratta di una banca come un’altra. Il defilé, infatti, è stato ospitato venerdì 23 settembre 2011 dalla nuovissima filiale chiamata Superflash (dal nome della prepagata con Iban) di Intesa Sanpaolo, in via Torino 21. La prima solo per giovani, con caratteristiche e funzionalità che niente hanno a che fare con gli sportelli tradizionali delle banche dei genitori. Il personale, infatti, è rigorosamente under 35, vestito informale, e posizionato su una pedana come se si trattasse di commessi di un qualsiasi negozio fashion di abbigliamento. Le postazioni Pc che riempiono l’open space permettono il self-banking, ma anche la navigazione sul web e sui social network, mentre le macchinette di bibite e merendine, posizionate in un angolo, fungono da luogo di ristoro in attesa del proprio turno (leggi qui). Anche gli eventi e le promozioni collegate all'iniziativa, ogni volta diversi, sono un pò fuori dal comune. Come quella che martedì 27 settembre 2011 ha messo a disposizione dei giovani clienti più di 1.000 posti al Teatro alla Scala di Milano per assistere alla prova generale dell’opera "il Cavaliere della Rosa" di Strauss.
La filiale dei giovani è una delle novità di Intesa Sanpaolo. E fa parte del piano 2015 della banca guidata da Corrado Passera che, stando alle indiscrezioni pubblicate sul quotidiano Repubblica, dovrebbe chiudere il 2011 con un risultato operativo stimato intorno ai 7,2 miliardi di euro, sostanzialmente invariato rispetto al risultato ottenuto nel 2010, con un utile netto di circa 2,7 miliardi di euro. “Il piano 2015”, spiega Corrado Passera a Repubblica, “si articola in 150 progetti di cui ben 75 riguardano esclusivamente quella crescita a cui sarà destinato oltre 1/3 dei quattro miliardi di investimenti previsti”.
Con la filiale dei giovani inoltre, vengono lanciati anche altri prodotti a marchio Superflash. Quali condizioni hanno? In cosa si differenziano rispetto all’offerta tradizionale? Of-Osservatorio finanziario ha incontrato Marco Siracusano, Direttore Marketing Privati di Intesa Sanpaolo. Che ha spiegato i dettagli della nuova offerta, e ha chiarito quali sono i motivi che hanno spinto la banca numero uno in Italia, a puntare proprio sui giovani under 35.

Of: È arrivata Superflash. Cos’è?
Siracusano: Innanzitutto un nuovo sito internet, ma anche Mobile Banking, nuovi prodotti e 11 nuove filiali. Tutto pensato per i giovani tra i 18 e i 35 anni.

Of: Perché proprio il marchio Superflash, come la prepagata?
Siracusano: La carta Superflash è un prodotto di successo per la nostra banca, e rappresenta la principale chiave di accesso al mondo dei prodotti bancari da parte dei giovani. Anche da diversi focus group che abbiamo effettuato tra giovani bancarizzati e non, è emerso che Superflash è un brand conosciuto tra i ragazzi ed è per questo motivo che abbiamo scelto di partire proprio da Superflash per costruire un nuovo “mondo” di Intesa Sanpaolo per i giovani.

Of: Come mai nell’era di internet, con i giovani che usano sempre di più l’home banking, è necessario ritornare a puntare sulle filiali?
Siracusano: In realtà non puntiamo sulle filiali a discapito della rete. Sono un valore aggiunto per la creazione di una vera banca multicanale. E soprattutto rispondono ai bisogni dei giovani, di avere qualcuno con cui confrontarsi che li aiuti nelle scelte difficili.

Of: Però voi avete già 5.600 filiali. Perché farne di nuove?
Siracusano: Perché sono filiali a tema, molto diverse da quelle tradizionali della banca dei genitori. Con bancari giovani che hanno meno di 35 anni, Wi-Fi e postazioni per il self banking. E hanno orari di apertura differenti e flessibili: dalle 13.30 alle 19 tutti i giorni, sabato compreso. In pratica sono studiate su misura per i giovani, studenti e lavoratori atipici. E devono pertanto andare incontro alle loro esigenze, anche di orario. Per il momento abbiamo in programma di aprirne 11. Poi in futuro valuteremo la necessità di aprirne delle altre.

---- Of: Più che nuove filiali sembrano quasi una nuova banca. Ma non si legge da nessuna parte il nome Intesa Sanpaolo...
Siracusano: Abbiamo voluto puntare su Superflash come brand ombrello dedicato ai giovani ed è per questo motivo che il layout delle filiali dedicate e la comunicazione sono incentrati su Superflash. Ma deve essere chiaro che Superflash non rappresenta una banca del gruppo Intesa Sanpaolo ma il nuovo modo di comunicare con i giovani.

Of: 11 filiali però non coprono tutto il territorio nazionale...
Siracusano: Ovviamente. Ma comunque tutti i giovani interessati all’offerta Superflash potranno recarsi in una qualsiasi filiale del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Of: Lei però parlava anche di nuovi prodotti...
Siracusano: Esatto, abbiamo riformulato la nostra offerta tradizionale retail per adattarla alle caratteristiche del target in questione.

Of: Riformulato, vuol dire che non si tratta di prodotti nuovi in assoluto?
Siracusano: Non proprio. In realtà sono gli stessi prodotti che avevamo già a catalogo, solo che sono stati riprezzati. E hanno voci di costo più contenute appunto perché dedicati ad un pubblico giovane, con esigenze e disponibilità diverse.

Of: Ma non sono promozionali, cioè a tempo determinato?
Siracusano: L’offerta Superflash è stata studiata per fornire prodotti convenienti con costi ridotti o completamente azzerati. Alcuni elementi dell’offerta inoltre possono essere oggetto di attività promozionali specifiche a tempo, come ad esempio i tassi del prestito o del mutuo Superflash che vengono rimodulati sulla base dell’andamento del mercato.

Of: Rispetto all’offerta tradizionale cosa cambia?
Siracusano: Il conto corrente e la carta prepagata sono gratuiti per tutti gli under26. Mentre mutui e prestiti hanno tassi agevolati e scontati rispetto a quelli previsti per la clientela ordinaria.

Of: Vale a dire?
Siracusano: Ad esempio, per il mese di settembre, per il mutuo Superflash a 30 anni è previsto un TAN del 4,90% , mentre i sottoscrittori di Domus Fisso tradizionale si vedono applicato un TAN del 5,50% o del 6%, a seconda che si opti per finanziare l’80% o il 100% del valore dell’immobile. Per chi, invece, sceglie il variabile, lo spread applicato al parametro di indicizzazione (Euribor 1 mese) del mutuo Superflash è pari al l’1,70% per una durata di 30 anni, contro il corrispondente 2,30% dell’offerta Domus variabile standard. Ma il mutuo ha anche altri condizioni più vantaggiose rispetto a quelle previste per la clientela ordinaria.

Of: Quali sarebbero?
Siracusano: Per prima cosa, arriva a coprire fino al 100% del valore dell’immobile. Ed è uno dei pochissimi sul mercato a farlo. Seconda cosa, non rende necessario disporre di garanzie extra, come un contratto di lavoro a tempo indeterminato. In questo modo l’iter di richiesta e di concessione del finanziamento è molto più breve. Inoltre dura dai 10 fino ai 40 anni, non prevede spese extra per l’istruttoria della pratica e nemmeno per l’incasso della rata mensile. Mentre per l’estinzione anticipata del debito non è prevista nessuna penale.

---- Of: Quindi non serve fideiussione?
Siracusano: Se il reddito mensile è sufficiente a consentire al giovane di far fronte al pagamento della rata di rimborso del mutuo, non è richiesta alcuna fideiussione a supporto, anche se il contratto di lavoro è atipico.

Of: Questo vuol dire che anche i lavoratori atipici possono richiedere il mutuo?
Siracusano: Certo. Anzi, è un prodotto pensato apposta per loro, per andare incontro alle loro esigenze. La durata del contratto non è più una variabile fondamentale per l’ottenimento di un mutuo. Anche chi ha un contratto a termine può sottoscrivere il finanziamento.

Of: E non è rischioso?
Siracusano: Ovviamente si valuta la possibilità di solvibilità di ciascun cliente. Se un potenziale mutuatario guadagna 600 euro al mese non si potrà sottoscrivere certo un mutuo con rata da 600 euro. Ma tutte queste valutazioni sono fatte in accordo con un consulente che segue il cliente in tutte le fasi di apertura del mutuo.

Of: Qualche anno fa però alcune banche ci avevano già provato con i mutui per gli atipici ma non hanno avuto successo. Cos’ha il vostro di diverso?
Siracusano: I precedenti mutui per lavoratori atipici avevano generalmente caratteristiche di durata e di importo massimo finanziabile non coerenti con le esigenze dei ragazzi. Il nostro mutuo Superflash copre innanzitutto fino al 100% del valore della casa (contro l’80% solitamente offerto dai competitors) e ha una durata massima di 40 anni, che permette al cliente di pagare rate più sostenibili.

Of: Ma se il mutuatario resta senza lavoro come fa a pagare le rate residue?
Siracusano: Abbinata al finanziamento c’è una “Polizza Lavoratori Atipici” di durata decennale completamente gratuita che copre eventuali periodi di disoccupazione. Inoltre, sono previste due importanti opzioni di flessibilità.

Of: La prima?
Siracusano: Permette di posticipare il pagamento delle rate per 6 mesi consecutivi. E può essere attivata fino a 3 volte nel corso del finanziamento, fino ad un massimo di 18 mesi.

Of: La seconda invece?
Siracusano: Consente di abbreviare o allungare la durata del finanziamento per un massimo di 5 anni. Questa opzione può essere attivata per una sola volta nel corso del finanziamento, e fino ad una durata massima complessiva di 40 anni. Che diventano 41 anni e 6 mesi in caso di esercizio dei tre posticipi rata.

Of: A catalogo c’è anche un Prestito Superflash...
Siracusano: Sì, e anche in questo caso le condizioni di tasso sono agevolate con un fisso del 7,50% per somme comprese tra i 2.000 e i 30.000 euro, da rimborsare dai 2 ai 6 anni. Il finanziamento può essere richiesto da tutti gli under 35 residenti in Italia da almeno 2 anni che dimostrino di essere lavoratori anche con contratto atipico. Anche se per ottenere l’erogazione del prestito è necessario che il cliente risulti lavoratore alla data della domanda e abbia lavorato almeno 18 mesi negli ultimi 2 anni. Inoltre, deve essere titolare di un conto corrente aperto presso una delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo.

---- Of: Come si inserisce questa nuova proposta nel nuovo accordo Abi-Ministero della Gioventù per l’accesso al credito dei giovani? Qual è il valore economico dell’iniziativa? Cosa comporta?
Siracusano: Nel comparto dei mutui, Intesa Sanpaolo ha aderito al Fondo di garanzia mutui giovani coppie che prevede, oltre a facilitazioni sulle condizioni economiche, una garanzia del Fondo in caso di insolvenza del mutuatario. Considerata la specificità del target specifico e i requisiti soggettivi che disciplinano l’accesso al Fondo, l’offerta Superflash consente alla Banca di rivolgersi ad una platea di clienti ancora più ampia.

Of: Poi c’è la possibilità di puntare sul risparmio.
Siracusano: Esatto, con Eurizon Meta Superflash i giovani possono investire periodicamente anche piccole somme di denaro tramite un Piano di Accumulo in Fondi Comuni della Linea Team del Sistema Risposte gestiti da Eurizon Capital SGR. La struttura di costo è contenuta rispetto ai Piani di Accumulo tradizionali, ed è possibile anche disporre di un addebito automatico sul conto corrente.

Of: Perché tutte queste novità solo per i giovani?
Siracusano: È un mondo che sta cambiando e non può essere ignorato ancora a lungo. Il fatto è che i bisogni e le esigenze dei giovani di oggi sono diverse rispetto al passato, e richiedono pertanto soluzioni diverse. In Italia di ragazzi tra i 18 e i 35 anni ce ne sono 13 milioni e di questi 1 milione e mezzo è già nostro cliente. Con la nuova offerta Superflash puntiamo a incrementare la nostra base clienti, ma anche ad accompagnare questo nuovo target di potenziali clienti con prodotti su misura. Quello che abbiamo intrapreso però è un percorso, non un punto di arrivo.

Of: Quindi questo vuol dire che ci sono delle novità in arrivo?
Siracusano: Sicuramente continueremo a lavorare. E in futuro si vedrà. Certamente continueremo a perfezionare la nostra offerta, mirata per target specifici.

Of: Adesso sono i giovani. Può essere che in futuro arrivino prodotti su misura per gli immigrati per esempio?
Siracusano: Può essere... Diciamo solo che ci stiamo lavorando.

© Of-Osservatorio finanziario – Riproduzione riservata

Torna alla home page dello speciale


Il nostro network

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito