Conti. Le due strade per arrivare al 3,50%/2° parte

Sembrano conti di deposito. Ma in realtà sono operazioni accessorie al conto corrente. Costano meno, perché non sono soggetti all’applicazione dell’imposta di bollo. E consentono di mantenere i soldi sempre liquidi. Of-Osservatorio finanziario ha messo a confronto le offerte più remunerative sul mercato che permettono di arrotondare i rendimenti dei conti. Ecco chi offre di più. Per quali durate. E per quali importi
di: Elisa Vannetti
21 Maggio 2014
Condividi

Leggi anche:
» Conti. Le due strade per arrivare al 3,50%

Sono l’equivalente dei conti di deposito, perché impongono vincoli temporali di somme predeterminate, in cambio di un interesse che, di norma, risulta essere un po’ più alto di quello previsto per i conti correnti tradizionali. E, nella maggior parte dei casi, hanno durate che spaziano dai 6 ai 24 mesi, passando anche per vincoli a 12 e 18 mesi. Ma, a differenza dei depositi, i time deposit non sono prodotti a sé, e quindi tassati con l’imposta di bollo proporzionale. Ma sono uno strumento accessorio al conto. Vale a dire: le somme vincolate (di cui si perde temporaneamente la disponibilità) restano comunque presenti sul conto corrente.

Tante sono le offerte sul mercato, che permettono di arrotondare i rendimenti dei conti correnti. A partire da un massimo del 3,50% lordo. Of-Osservatorio finanziario ha analizzato per ciascun prodotto (Fonte DB dei Prodotti Bancari) il guadagno effettivo sui primi 12 mesi, e ha calcolato il tasso netto applicato. Ecco chi offre di più per il primo anno. E quali limitazioni di giacenza bisogna rispettare per portare a casa la remunerazione massima.

Nuovissimo, lanciato solo a inizio maggio, il Time Deposit Valore Comune di Unipol Banca con rendimento lordo del 3% per vincoli a 18 mesi. Che significa un rendimento del 2,40% per il primo anno, e dell’1,20% per i sei mesi restanti. Il tasso, solo promozionale, è garantito a tutti i nuovi sottoscrittori che attivano la linea vincolata entro il 31 luglio. Purché, però, venga trasferita nuova liquidità o denaro proveniente da altre risorse finanziarie, per un controvalore pari ad almeno 50.000 euro. Inoltre, per usufruire dell’extra tasso, è necessario anche acquistare un piano di accumulo con rate mensili di almeno 100 euro. In caso contrario, infatti, resta previsto un rendimento del 2,25%.

È possibile scegliere anche l’opzione standard, senza vincoli di giacenza minima, in offerta fino a fine maggio con interessi dell’11,90% a 12 mesi, dell’1,75% a 6 e dell’1,35% a 3 mesi.

Carige RendiOltre di Banca Carige, sottoscrivibile dai titolari del conto Carige SoloTuo, purché siano nuovi clienti, offre un massimo del 2,75% (pari al netto del 2,20% sui 12 mesi) per vincoli da 48 mesi. Per usufruire dell’extra tasso è necessario vincolare almeno 5.000. Mentre per durate inferiori da 36, 24 o 12 mesi, l’interesse scende rispettivamente al 2,25%, 2% e 1,50%.
Anche i già clienti hanno l’opportunità di accedere a RendiOltre con tassi però ridimensionati. Si parte da un massimo del 2,25% lordo su base annua per vincoli a 48 mesi, fino ad arrivare a un minimo dell’1% sui 12.

Pagine: 1 2 Avanti


scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner