Giovani & denari/Il conto under 30

Costano meno rispetto a quelli tradizionali, con canone pari a zero e carta di credito e bancomat gratuiti. Si rivolgono a una clientela under 30 (come MPS, Popolare di Vicenza e Popolare di Bari), mentre alcuni non vanno oltre i 27 (altri si fermano anche prima). A questi prodotti se ne affiancano poi altri, come Conto Facile di Intesa Sanpaolo o Super Genius 2.0 di UniCredit, sottoscrivibili da tutti, ma con condizioni convenienti per i più giovani
di: Noemi Pizzola
23 Giugno 2014
Condividi

LEGGI
Giovani & denari/Come la banca cerca di riconquistare gli under 30
Giovani & denari/Scuola, casa e tempo libero: mutui e prestiti
Giovani & denari/Le prepagate under 30

SEGUI LA COMMUNITY GIOVANI & DENARI SU FACEBOOK: Clicca qui

Hanno canone azzerato, carta di credito e bancomat (spesso) gratuiti e condizioni economiche agevolate. Si rivolgono a una clientela under 30, ma alcuni si fermano già ai 27 anni.
Ai conti pensati ad hoc per i giovani, se ne affiancano poi altri, sottoscrivibili da tutti, ma con condizioni vantaggiose per questa fascia di età. È l’esempio di Conto Facile di Intesa Sanpaolo con canone gratis per i minori di 26 anni (ma anche per gli over 65); di BNL In Novo il Conto Start di BNL-Gruppo BNP Paribas (canone gratis ai minori di 27 anni); di db Componi Online di Deutsche Bank (operazioni gratis allo sportello per chi ha meno di 26 anni) e ancora di Super Genius 2.0 di UniCredit (canone gratis fino ai 30 anni).

Of ha analizzato 13 differenti conti correnti proposti da 12 istituti bancari: Banca Etruria, Banca Marche, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Vicenza, Banco Desio, Cariparma-Crédit Agricole, Credem, Creval, Monte dei Paschi di Siena e Veneto Banca.
I prodotti analizzati si trovano poi elencati per convenienza, secondo l’OFISC, indice sintetico di Of ottenuto attraverso un calcolo medio che tiene conto di canone annuo; costi base di una carta bancomat e di una carta di credito nella versione standard; 12 accrediti di stipendio; 6 prelievi presso ATM di altri gruppi bancari in Italia e in Europa; 10 bonifici online; un’operazione allo sportello e un invio di estratto conto cartaceo.

È dedicato ai giovani tra i 18 e i 25 anni, Conto con te Young di Banco Desio, per cui Of ha calcolato un costo medio annuo di 9,9 euro, con canone azzerato (mentre dai 26 anni passa a 18 euro annuali con 60 operazioni incluse), operazioni illimitate senza spese, Internet e Mobile banking gratuiti, bancomat e carta di credito gratuiti (CartaSi Classic). E i prelievi presso altre banche non prevedono alcun costo, così come i bonifici online, mentre si spendono 0,99 euro per quelli allo sportello.

Presenta invece un costo medio annuale di 21,5 euro, Conto My 18/30 di Banca Marche, proposto, come suggerisce il nome, alla clientela maggiorenne fino ai 30 anni di età, con canone e bancomat gratuiti e operazioni illimitate tramite il canale online. Costa invece 18 euro il canone della carta di credito CartaSi, 2 euro per i bonifici allo sportello, mentre sono gratuiti i prelievi presso gli sportelli di altre banche.

Mostra un OFISC di 38,49 euro e copre la medesima fascia di età (18-30), il conto di Veneto Banca Libero Turbo, senza canone mensile, né commissioni sui prelievi in Italia, anche quelli effettuati presso altre banche. Sono inoltre gratuiti Mobile banking, bancomat e la carta prepagata CartaSi Eura, così come la carta di credito, se utilizzata per almeno 4.000 euro l’anno, altrimenti il canone annuo è di 30,99 euro. Costano invece 2,5 euro i bonifici allo sportello.

Si rivolge ai giovani tra i 16 e i 30 anni in cerca di un lavoro, ConTO Work di Banca Popolare di Sondrio, il conto corrente di solo deposito, senza spese, pensato per chi si trova in una situazione di difficoltà occupazionale, per il quale Of ha calcolato un costo medio annuale pari a 42,5 euro. Sono compresi senza costi aggiuntivi l’Internet banking e la polizza assicurativa Gente Serena che prevede risarcimenti nel caso d’infortunio da parte del titolare del conto, mentre costa 8 euro il rilascio per la carta prepagata PagoBANCOMAT. Costano massimo 6 euro i bonifici allo sportello, 1,5 se effettuati online, mentre i prelievi da altre banche costano massimo 2 euro. Prevede infine una spesa di 1,15 euro l’invio dell’estratto conto cartaceo.

Costo medio annuo di 42,5 euro anche per Conto Friends Zero Assoluto di Banca Credem che offre gratuitamente, per il primo anno, canone, Internet banking, bancomat e carta di credito Ego. Inoltre il prodotto, pensato per una clientela tra i 18 e i 27 anni di età, regala, all’apertura del conto, un buono regalo Amazon di 50 euro, nuovamente offerto allo trascorrere del primo anno.

Pagine: 1 2 3 Avanti





scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner