logo-mini
OF News - OF Osservatorio Finanziario

SOMMARIO

Il Prestito SuperFlash di Intesa Sanpaolo, dedicato agli under 35, per coprire le prime spese importanti, come auto e viaggi. I finanziamenti dedicati alla scuola, per corsi di specializzazione e master, come quelli di UniCredit e MPS. Ma anche i prodotti di Bper e Veneto Banca, a tasso zero. E poi, per le giovani coppie alle prese con l’acquisto della prima casa, ecco i mutui esclusivi di sei istituti bancari, tra cui UBI Banca, Intesa Sanpaolo e Banco Popolare

Leggi Anche:

Giovani & denari/Scuola, casa e tempo libero: mutui e prestiti

LEGGI
Giovani & denari/Come la banca cerca di riconquistare gli under 30
Giovani & denari/Le prepagate under 30
Giovani & denari/Il conto under 30

SEGUI LA COMMUNITY GIOVANI & DENARI SU FACEBOOK: Clicca qui

Prestiti personali e finalizzati. Per coprire le piccole spese famigliari, ma anche l’auto o il viaggio. E per affrontare i pesanti costi scolastici: le rette dell’università, il pc nuovo e i libri di testo. Ma anche master e corsi di specializzazione post-laurea. Per studenti o giovani under 35, anche a tasso zero e con spese istruttorie assenti.
Of ha analizzato i prodotti provenienti dai principali gruppi bancari nazionali e territoriali: ecco alcune delle proposte pensate ad hoc per i giovani, studenti e lavoratori, provenienti da sei istituti bancari.

Prestito SuperFlash di Intesa Sanpaolo è il finanziamento personale rivolto ai giovani tra i 18 e i 35 anni, anche senza lavoro fisso (ma lavoratori alla data della domanda) che devono affrontare spese legate allo studio, come l’acquisto del pc, ma anche finalità personali, come viaggio o auto. Si trovano invece escluse dalle possibili finalità il finanziamento di beni immobili e di beni dedicati all’attività professionale e imprenditoriale. Con Prestito SuperFlash è possibile richiedere dai 2.000 ai 30.000 euro, da restituire tra i 2 e i 10 anni, a tasso fisso e con spese istruttorie pari a zero.
Ipotizzando ad esempio un prestito di 10.000 euro da restituire in 3 anni, con tan fisso all’8,5%, si ottengono, utilizzando il simulatore di Of, rate mensili da 315,68 euro, con un montante, tra capitale e interessi, pari a 11.364,48 euro.

È dedicato alla scuola (corsi, rette, pc, testi scolastici), ma anche ai viaggi e al tempo libero CreditExpress Giovani di UniCredit, dedicato ai clienti che non superano i 30 anni di età. L’importo massimo finanziabile è pari a 5.000 euro, mentre la quota minima parte dai 600, da restituire tra gli 8 e i 36 mesi, senza spese istruttorie e con tan fisso al 9,9%.
Quindi, un prestito da 5.000 euro da restituire in 3 anni, preventiva rate da 161,10 euro, prevedendo una spesa totale pari a 5.799,60 euro.

È proposto invece esclusivamente a chi intraprende un master di specializzazione, CreditExpress Master di UniCredit, che concede fino a 15.000 euro da rendere in massimo 96 mesi, ovvero 8 anni, con tasso fisso al 10,9%, senza spese istruttorie aggiuntive. Un giovane neolaureato che richiede quindi un prestito di 10.000 euro da restituire in 3 anni, si troverà a pagare rate mensili da 326,91 euro, con una spesa totale di 11.768,76 euro.

Per gli studenti maggiorenni under 35 compare poi Tuttofare Giovani di Monte dei Paschi di Siena, il prestito che permette di ottenere dai 1.000 ai 20.000 euro, personalizzando la rata mensile, rimborsabili in un periodo che va dai 18 mesi ai 5 anni, con finalità legate agli studi. Per importi non superiori ai 2.500 euro, ottenere il prestito è più semplice, poiché è necessario presentare la documentazione che attesti l’iscrizione al corso di laurea o al master, accompagnata dal giustificativo di spesa, senza dover aggiungere alcuna documentazione sul reddito. Il cliente ha anche il diritto di sospendere, con un minimo di preavviso, il pagamento delle rate fino a sei mesi e di riformulare il piano di rimborso, decidendo ad esempio di ridurre l’importo della rata mensile.
Un’ipotesi di prestito da 10.000 da restituire in 3 anni, con Tan fisso al 10,9%, utilizzando il simulatore del sito dedicato www.consum.it, prevede rate mensili da 335,09 euro e spesa complessiva pari a 12.139,24 euro. ---- Tra i prestiti finalizzati per giovani studenti sono poi presenti Prestito Libri Zero e Prestito Pc Zero, entrambi erogati da Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Il primo consente l’acquisto di pc, tablet, notebook, ma anche smartphone e altri prodotti informatici, mentre il secondo comprende dizionari, enciclopedie, ebook e, ovviamente, i libri di testo, una spesa sicuramente non indifferente per molte famiglie italiane. L’importo massimo richiedibile è di 1.500 euro (300 il minimo), da restituire in 12 mesi, a tasso zero. Il prestito non prevede quindi interessi e, le uniche spese da adempiere sono l’istruttoria, 2,75 euro, e l’invio della comunicazione annuale, 1,33 euro.

Oltre a libri e computer include anche gli strumenti musicali: è il prestito finalizzato di Veneto Banca che prevede un importo massimo finanziabile di 1.500 euro, da restituire in 12 mesi, nel caso di pc e libri; e di 2.000 euro, da rendere i 17 mesi, per sostenere l’acquisto di uno strumento musicale. Il tutto a Tan e spese istruttorie pari a zero, pagando così il solo capitale: se ad esempio si richiedono 2.000 euro, questi verranno restituiti in 17 rate da 117,65 euro.

Infine Banca Popolare di Bari propone due prestiti per chi affronta un corso universitario, tra i 18 e i 25 anni, e chi invece intraprende master e corsi di specializzazione, tra i 25 e i 40 anni. Il primo, Compagni di Banca Università, copre tasse universitarie, gadget tecnologici, viaggi studio e ogni spesa compresa all’interno di un corso di studi, da un minimo di 2.500 (per le rette universitarie) fino a un massimo di 25.000 euro (nel caso in cui le spese devono sostenere l’intero corso di studi), da restituire tra i 12 e i 120 mesi. Il secondo, Compagni di Banca Master, dalla durata di 120 mesi, è indirizzato ai laureati di età compresa tra i 25 e i 40 anni, coprendo fino a 25.000 euro nel caso in cui il master è svolto in Italia, e fino a 50.000 euro, se verrà intrapreso all’estero.

Non solo prestiti. Alle giovani coppie alle prese con l’acquisto della prima casa, vengono proposti anche mutui. I destinatari sono principalmente clienti under 35, in alcuni casi anche senza lavoro indeterminato, mentre i finanziamenti presentano generalmente spread più convenienti rispetto agli standard dei mutui “classici”.
Ecco i prodotti erogati da Intesa Sanpaolo, UBI Banca, Monte dei Paschi di Siena, Banco Popolare, Banca Carige e Banco Desio, a cui viene affiancata la simulazione di Of per un prestito da 100.000 euro da restituire in 15 anni.

È dedicato ai clienti maggiorenni under 35, Mutuo Domus Offerta SuperFlash di Intesa Sanpaolo, a tasso fisso e variabile. Il finanziamento è erogato anche nel caso in cui il mutuatario sia un lavoratore atipico, poiché viene assistito dalla Polizza Lavoratori Atipici, di durata decennale e senza costi aggiuntivi per il cliente. La soluzione a tasso fisso compre dai 10 ai 40 anni, mentre quella a tasso variabile si ferma ai 30, ma entrambi erogano fino al 100% del valore dell’immobile e prevedono spread crescenti a partire dal 50%.
Inoltre sono pari a zero le spese istruttorie, mentre ammontano a 320 quelle per la perizia tecnica.
Il tasso fisso al 4,46% (spread 2,44%), ipotizzando un finanziamento di 100.000 euro da rendere in 15 anni, prevede, utilizzando il simulatore di Of, rate mensili da 762,95 euro, da cui si ottiene un montante pari a 137.331 euro; mentre il variabile, al 2,67%, (spread 2,40% con LTV al 70%), comporta rate da 662,09 euro e una spesa totale di 119.176,20 euro.

UBI Banca, che ha dichiarato di aver erogato oltre 100 milioni di euro per 900 mutui dedicati alle giovani coppie, si rivolge invece ai giovani under 39, anche con lavoro atipico o a tempo determinato, purché abbiano lavorato almeno 18 mesi (anche non continuativi) negli ultimi 2 anni e siano lavoratori al momento della richiesta del finanziamento. Nello specifico si tratta di Mutuo Prefix, Mutuo Tasso Fisso e Mutuo Sempre Light, Giovani Coppie 2013/2014, con condizioni valide per mutui richiesti entro il 31 dicembre 2014 ed erogati non oltre marzo 2015. ---- Tutti e tre sono finalizzati per l’acquisto della prima casa e coprono fino all’80% del valore dell’immobile posto in perizia, non oltre comunque i 500.000 euro, con istruttoria pari allo 0,4% dell’importo erogato e dando inoltre la possibilità di sospendere il piano di ammortamento per due volte e per massimo 12 mesi. Nello specifico Mutuo Prefix, a tasso misto (primo anno a Tan fisso) dura dai 10 ai 25 anni con spread al 3,50%; il Mutuo a Tasso Fisso, dura invece dai 5 ai 30 anni con spread al 2,9% e infine, Mutuo Sempre Light, a tasso variabile (Euribor 1 mese), copre dai 5 ai 50 anni, con spread al 2,9%.

Mutuo Prefix, effettuando una simulazione su un mutuo da 100.000 euro da restituire in 15 anni, con Tan al 3,83%, prevede rate da 731,20 euro con un totale da rendere pari a 131.616 euro; Mutuo Tasso Fisso, Tan al 4,92%, preventiva invece un montante di 141.593,40 euro, suddiviso tra rate mensili da 786,63 euro. Infine, Mutuo Sempre Light, con Tan al 3,17%, comporta un totale da restituire alla banca pari a 125.782,20 euro, con rate mensili a 698,70 euro.

Alle giovani coppie si rivolge anche Mutuo Giovani Coppie e Famiglie di Monte dei Paschi di Siena, a tasso fisso, variabile Euribor 6 mesi o BCE, per cui non è segnalata una specifica fascia di età, basta che il mutuatario non superi i 75 anni alla scadenza del prestito. Il finanziamento copre fino all’80% del valore dell’immobile, con un minimo di 50.000 euro, e durate fino a 30 anni, nel caso del fisso e del BCE, non oltre però i 25 per il variabile. Il tasso fisso varia in base alla durata: è al 4,75% a 10 anni, 5,46% a 15, 5,78% a 20, 5,85% a 25 e 5,96% a 30; mentre a modificarsi in base alla durata, nel caso dei tassi variabili, è lo spread. Per l’Euribor 6 mesi lo spread ammonta al 4,7% a 10 e 15 anni e al 4,75% a 20 e 25 anni; mentre il BCE prevede spread al 3,35% a 10 anni, 3,60% a 15, 3,75% a 20 e 25 e 3,85% ai 30.
E le tre soluzioni si differenziano anche per la spesa istruttoria, pari all’1% dell’importo nel caso del fisso e del BCE (minimo 500 euro) e allo 0,95% nel caso dell’Euribor, da un minimo di 250 a un massimo di 1.300 euro.

Il Tan fisso al 5,46% prevede, secondo simulatore di Of per un finanziamento a 15 anni di 100.000 euro, rata mensile da 814,96 euro e spesa complessiva pari a 146.692,80 euro; dal Tan variabile (Euribor) al 5,06% (spread al 4,7%) si ottengono invece rate da 793,92 euro e montante pari a 142.905,60 euro, mentre infine il Tan variabile parametrato sul BCE al 3,75% (spread al 3,60%) preventiva 36 rate da 727,22 euro con una spesa finale di 130.899,60 euro.

È un mutuo a tasso variabile che consente il passaggio a tasso fisso, Mutuo Casa Giovani di Banco Popolare, riservato ai già clienti under 29, titolari della linea di offerta dedicata ai giovani “Let’s Bank-Lavorare 18-29”. Il cliente, trascorso il periodo di preammortamento a tasso variabile, ha diritto (esercitabile una volta soltanto) di ottenere l’applicazione del tasso fisso per la durata residua del mutuo. Il finanziamento, che tra le finalità include acquisto, costruzione e ristrutturazione, copre fino all’80% del valore commerciale dell’immobile, per una durata tra i 20 e i 25 anni. Assenti le spese istruttorie, mentre i costi di perizia ammontano a 320 euro.
Ipotizzando un prestito di 100.000 euro per 20 anni, il Tan variabile al 3,27%, parametrato sull’Euribor 3 mesi (spread al 3%), comporta una spesa totale di 136.370,40 euro, suddivisa tra rate mensili di 568,21 euro.

È sia a tasso fisso che variabile il Mutuo Giovani Coppie di Banca Carige, riservato a una clientela maggiorenne under 29, che finanzia fino all’80% del valore dell’immobile, e comunque non oltre i 200.000 euro. Per entrambe le soluzioni, le durate sono comprese tra i 15 e i 30 anni, prevedendo un costo di perizia pari a 320 euro e quello per l’istruttoria uguale al 5% dell’importo, con quote che partono dai 250 euro.
Ipotizzando un mutuo di 100.000 euro da restituire in 15 anni, il Tan fisso al 3,84% (spread all’1,80%), comporta una spesa totale da 131.706 euro, suddivisa in rate mensili da 731,70 euro; mentre il Tan variabile al 2,47%, parametrato sull’Euribor 3 mesi (spread al 2,20%), prevede un costo finale tra capitale e interessi di 119.768,40 euro, con rate mensili da 665,38 euro.

Infine, Mutuo FlexYoung di Banco Desio, a tasso variabile (parametrato sull’Euribor 6 mesi), è riservato agli under 35 e finanzia il 50% del valore dell’immobile, non oltre comunque i 200.000 euro. Ha una durata ventennale, spese istruttorie azzerate e perizia tecnica a 250 euro.
Seguendo la simulazione di Of, con Tan al 3,36% (spread al 3%), Mutuo Flexyoung prevede, per un finanziamento a 15 anni di 100.000 euro, 36 rate da 708,03 euro, con una spesa complessiva di 127.445,40 euro.

» Torna alla homepage dello speciale

SEGUI LA COMMUNITY GIOVANI & DENARI SU FACEBOOK: Clicca qui

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata


Il nostro network

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito