Back to School. Un prestito per abbattere il caro-scuola

Se l’acquisto del materiale scolastico è un peso, i genitori possono richiedere finanziamenti finalizzati. Sia per affrontare le spese dei più piccoli che per iscrivere il figlio a un master in Italia o all’estero. E se lo studente è meritevole, le condizioni sono migliori. Ecco le banche che propongono prodotti ad hoc, alcuni però con promozioni a tempo limitato
di: Eleonora Riva
28 Luglio 2014
Condividi

Leggi anche:
Back to School. I libri per la scuola costano fino al 20% in meno (online)
Back to School. Il testo è scontato nel carrello del supermercato
Back to School. Apple, Google, Samsung e TIM: i nuovi compagni di banco
Back to School. Una app come prof
Back to School. Dal Mac al tablet: tutto è in saldo per gli studenti
Back to School. Quaderni, zaini, diari: sconti online oltre il 50%
Back to School. Giovani che si mantengono da soli

Per chi ha bisogno di un aiuto per affrontare tutte le spese scolastiche, una soluzione potrebbe essere quella di richiedere un prestito finalizzato in banca. Le proposte sono diverse: alcune come nel caso del Banco Popolare, di Banca Popolare di Bari o Findomestic sono offerte a tempo. Mentre altre banche, prima su tutti UniCredit, propongono ormai da anni gli stessi finanziamenti. E non si tratta solo di prestiti personali ma anche di linee di credito in conto corrente, soprattutto per gli studenti più meritevoli.

Ecco le proposte attive al momento.

Il 21 luglio 2014, Banco Popolare ha lanciato “Prestito libri 2014”, una soluzione di prestito personale dedicato alle spese d’istruzione e formazione scolastica e universitaria, riservato a tutte le famiglie con figli studenti, dalle scuole primarie all’università.
Il finanziamento va da un minimo di 500 euro a un massimo di 1.000 euro a tasso zero per l’acquisto di libri e materiale di studio, rimborsabile fino a 18 mesi.
Banco Popolare offre inoltre soluzioni personalizzate per gli studenti che dovessero avere esigenze di finanziamento di importi più elevati come, per esempio, per il pagamento delle tasse universitarie, l’iscrizione a Master post-laurea o le spese legate a programmi di formazione Erasmus.

Banca Popolare di Bari propone agli studenti 3 diversi prestiti, in base all’età, con condizioni valide fino al 31 dicembre 2014. Compagni di Banca Scuola serve per finanziare l’acquisto di libri, di strumenti musicali o di viaggi all’estero dei ragazzi dai 6 ai 18 anni. Ha una durata massima di 12 mesi per l’acquisto dei testi scolastici e di 24 mesi per viaggi e strumenti musicali. L’importo va da 200 a 1.500 euro da rimborsare in rate mensili.

Compagni di Banca Università, per gli studenti dai 18 ai 25 anni. Si divide in due finanziamenti Prestito Tasse Università con un rimborso mensile fino a 12 mesi di importi fino a 2.500 euro per tasse, pc e viaggi e Prestito Università Studi, una linea di credito in conto corrente fino a 25.000 euro per finanziare il corso di studi per un periodo pari agli anni di università (massimo 36 mesi).

Compagni di Banca Master, per studenti da 25 a 40 anni, finanzia con un massimo di 25.000 euro gli studi post-laurea in Italia e di 50.000 euro all’estero. La durata massima è di 120 mesi e in un primo momento durante la fase di svolgimento del corso (max 24 mesi) il prestito si compone di soli interessi e successivamente, nella fase lavorativa comprende anche il capitale.

È concesso agli studenti che frequentano un Master in Italia o all’estero anche il Prestito d’onore di Banca Sella con un importo massimo di 30.000 euro e una durata di 7 anni.
Il tasso è variabile (Euribor 3 mesi) a cui si deve sommare uno spread del 5,00% con un tetto minimo (floor) non più basso del 5,30%.

Sempre per sostenere le spese di un Master c’è CreditExpress Master di UniCredit con importo fino a 15.000 euro e durata massima di 96 mesi. Il tasso è fisso ed è possibile scegliere una rata con un importo arrotondato facile da ricordare e mantenerla per tutta la durata del prestito (ad esempio 100, 120, 200, 350 euro).

Pagine: 1 2 Avanti


scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner