Back to School. Una app come prof

C'è il dizionario di italiano aggiornatissimo. E quella che insegna l'inglese. Alcune eseguono calcoli matematici complicati e risolvono tutti i tipi di equazioni. Altre svelano le leggi della chimica. O il sottotesto de I Promessi Sposi. In continua evoluzione le app diventano indispensabili per chi va a scuola. Of-Osservatorio finanziario ha selezionato le 10 di cui proprio non si può fare a meno
di: Eleonora Riva, Elisa Vannetti
27 Agosto 2014
Condividi

Leggi anche:
Back to School. Un prestito per abbattere il caro-scuola (aggiornato)
Back to School. Giovani che si mantengono da soli
Back to School. I libri per la scuola costano fino al 20% in meno (online)
Back to School. Il testo è scontato nel carrello del supermercato
Back to School. Apple, Google, Samsung e TIM: i nuovi compagni di banco
Back to School. Dal Mac al tablet: tutto è in saldo per gli studenti
Back to School. Quaderni, zaini, diari: sconti online oltre il 50%

Sono create apposta per chi ha bisogno di un aiuto in più per studiare. Offrono materiale didattico aggiornato. E consentono anche di accedere a contenuti aggiuntivi, appunti delle lezioni, e riassunti dei principali libri di testo. Gli store online dei principali smartphone sul mercato (il Google Play Store per chi ha uno smartphone Android e iTunes per chi in tasca ha un iPhone di casa Apple) pullulano di app educative (sono oltre 75.000 euro nello store Apple). Che spaziano dall'italiano alla matematica e alla fisica, passando per giurisprudenza, chimica e inglese. Of-Osservatorio finanziario ha navigato nei negozi virtuali a caccia di applicazioni per chi, a settembre, deve tornare sui banchi di scuola. E ne ha selezionate dieci, che riguardano le principali materie scolastiche, che è bene sempre avere a portata di mano.

Una delle app base, presente su entrambi i principali store (Android e iTunes), è il vocabolario della lingua italiana, fornito da Treccani anche in versione mobile. Scaricabile sui display degli smartphone di ultima generazione al costo di 12,68 euro per la versione Android e di 9,99 euro per la versione iOS.
L’applicazione contiene il testo integrale del vocabolario edito nel 2014 (con oltre 500.000 lemmi), oltre al dizionario dei sinonimi e dei contrari (per un totale di 60.000 parole), entrambi pubblicati dall’Istituto dell'Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani. Nel motore di ricerca interno, inoltre, si possono trovare anche circa 4.000 neologismi, 200 schede di approfondimento, e tutte le principali espressioni tipiche e proverbiali. In più, è possibile consultare anche la trascrizione fonetica secondo lo standard dell'alfabeto fonetico internazionale.

Chi vuole ripassare, anche giornalmente, l’inglese o imparare altre lingue può scaricare Duolingo. Considerata dal Wall Street Journal la migliore app per imparare le lingue straniere gratis è disponibile per dispostivi iOS e Android e offre per gli studenti italiani corsi di lingua inglese. Chi, invece, è già a conoscenza di una lingua diversa dall’italiano può avere accesso ad altri corsi per imparare ad esempio lo spagnolo, il francese, il tedesco, il portoghese e il brasiliano.

L’apprendimento si struttura in numerose lezioni, da quelle di base a quelle più avanzate, in cui compaiono esercizi di traduzione, ascolto e dettato. E ogni volta che si avanza si ricevono “punti di abilità” mentre sono fornite 4 vite per le prime lezioni e 3 per quelle successive, al termine delle quali non è più possibile sbagliare. Ci si può anche mettere alla prova sfidando amici o computer o ripassare con calma da soli le nozioni apprese.
Oltre a essere un metodo di apprendimento Duolingo è anche una piattaforma crowdsourced di traduzione dei testi: ogni utenze può contribuire a tradurre siti web o documenti in modo che questi siano accessibili in più lingue.

Pagine: 1 2 3 Avanti





scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner