logo-mini
OF News - OF Osservatorio Finanziario

SOMMARIO

Premiaconto Plus di Banco Popolare si posiziona sul gradino più alto del podio sbaragliando la concorrenza grazie ai servizi extra. CheBanca! e Banca Popolare di Milano guadagnano rispettivamente la medaglia d’argento e quella di bronzo. Chiudono la top five BancoPosta e Credem. Torna l’annuale classifica di Of-Osservatorio finanziario dedicata ai conti più completi. Perché sono i migliori? Costano poco e hanno tanti servizi extra. Ecco la top ten.

Leggi Anche:

Of-MigliorConto 2014/I vincitori. Premiaconto plus di Banco Popolare è il più completo

Leggi anche:
Of-MigliorConto 2014. Lo scenario
Of-MigliorConto 2014/I vincitori. Hello! Money di Hello bank! è il Miglior Low Cost
Of-MigliorConto 2014. I prodotti per i Premier
Of-MigliorConto 2014. Novità d’autunno: UniCredit, Widiba e Banco Desio
» Torna alla homepage dello speciale

L’Of-Miglior Conto Completo del 2014, per Of-Osservatorio finanziario, è quello con costi contenuti e servizi aggiuntivi collegati. Meglio se extra-bancari. Ha spese mensili e annuali che il più delle volte sono azzerabili, a patto però che si attivino altri prodotti della banca. Di solito ha programmi a punti, sconti riservati o servizi di e-shopping collegati che consentono di acquistare, anche dall’account personale di Internet banking, viaggi o prodotti hi-tech a prezzi dedicati. Ed è rivolto alle famiglie. A chi ha quindi un’operatività più ampia da gestire. E vuole poter utilizzare allo stesso modo sia l’online, per una gestione fai-da-te delle spese, sia la filiale.

Per stilare la classifica del 2014 e decretarne il vincitore, Of-Osservatorio finanziario ne ha analizzati 50 (Fonte: DB Prodotti Bancari) . Scegliendo di considerare per l’analisi i prodotti offerti dai principali gruppi bancari nazionali, dalle banche regionali e pluriregionali, dagli istituti di credito territoriali e da alcune banche online con filiali e sportelli anche sul territorio.
Per ogni conto, poi, sono stati messi a confronto i costi, calcolati sulla base di una simulazione ipotetica di utilizzo (chiamata OFISC) che include, oltre al canone annuo, anche il costo base di una carta bancomat e di una carta di credito nella versione standard, 12 accrediti di stipendio o pensione, 9 prelievi di denaro contante presso gli sportelli automatici di altri gruppi bancari in Italia e in Europa, 10 operazioni di bonifico disposte online, 1 operazione svolta in filiale e 1 invio di estratto conto cartaceo.

Ed è stato assegnato un punteggio aggiuntivo ai servizi extra-bancari collegati. Dalle linee vincolate gratuite che permettono di ottenere una remunerazione aggiuntiva sulle somme in giacenza, ai programmi di raccolta punti per richiedere i premi dell’apposito catalogo. Passando per i servizi di scontistica e quelli di e-commerce.

La top ten
Vince la classifica del 2014 Premiaconto Plus di Banco Popolare, destinato ai nuovi clienti. Con una spesa annua di gestione che, secondo la simulazione di Of-Osservatorio finanziario, ammonta a 9 euro. Il canone mensile, di 4 euro, è a zero fino a fine giugno 2015. Ma può comunque essere azzerato ogni mese se si acquistano altri prodotti o servizi della banca. Così, per esempio, si può ottenere una riduzione di 2 euro se si mantiene una giacenza media mensile di almeno 4.000 euro. Un altro euro è scontato se si ha un mutuo collegato al conto corrente. Mentre l’ultimo euro previsto non è applicato a chi dispone l’accredito diretto dello stipendio (o per versamenti ricorrenti di almeno 1.000 euro).

La operazioni incluse a costo zero sono illimitate. Indipendentemente dal fatto che si operi online o allo sportello. Carta di credito e bancomat sono gratuiti. Così come il dossier titoli e il libretto degli assegni. La prepagata YouCard è concessa gratuitamente. Mentre per il prelievo di cash dagli sportelli automatici di altri istituti bancari in Italia e in Europa va messa in conto una spesa aggiuntiva di 1 euro.

---- Inoltre, il conto include anche l’opportunità di sottoscrivere il Mutuo BCE e il Prestito BCE Light a condizioni agevolate, senza commissioni di incasso rata. E, per tutti i correntisti, è prevista la possibilità di acquistare prodotti Apple e Piquadro direttamente dall’Internet banking grazie al negozio virtuale YouShop. Usufruendo anche di un prestito agevolato a tasso zero (Taeg compreso) per il pagamento rateale.

Si piazza sul secondo gradino del podio CheBanca! con il suo conto corrente con assistenza in filiale. L’OFISC, vale a dire la spesa annua di gestione del conto corrente, calcolata utilizzando la simulazione d’uso di Of, prevede una spesa di 48,80 euro. Che include, cioè, una spesa di 2 euro al mese necessaria per mantenerne attiva l’operatività. Oltre ad altri 24 euro per ottenere l’emissione della carta di credito. Le operazioni svolte in filiale o attraverso i canali evoluti sono tutte a zero. Il bancomat è gratuito per sempre, così come i prelievi di cash da qualsiasi sportello bancario nel mondo.

Ma è soprattutto per i servizi extra riservati ai clienti che il conto di CheBanca! ottiene la medaglia d’argento. Tra questi, svetta l’e-commerce, riservato esclusivamente ai clienti. Che permette, sul portale di aste CheShopping! , di portare a casa buoni spesa o prodotti hi-tech a prezzi super scontati.
Mentre è una novità recente il servizio di Risparmio Assicurato, una forma di investimento a medio-lungo termine che permette di scegliere tra 4 profili di rischio differenti offrendo anche la protezione tipica di una polizza assicurativa.

Ottiene la medaglia di bronzo Banca Popolare di Milano con Primo Assoluto. Il conto, che richiede una spesa annua di 79,90 euro (OFISC) per poter essere gestito, infatti, applica un canone di 2 euro al mese, e include movimenti illimitati a costo zero. Il Bancomat costa 1 euro in più all’anno. La carta di credito ne richiede 26. Servono, poi, 1,95 euro per prelevare contanti dagli sportelli automatici di altre banche. E 5 euro vanno messi in conto se si vuole disporre un bonifico in filiale.

Tra i plus aggiuntivi però, svetta la remunerazione delle giacenze. Che parte da un minimo pari al 50% dell’Euribor a 1 mese, e aumenta per ogni servizio o prodotto della banca acquistato. Così, chi sottoscrive un mutuo avrà una remunerazione aggiuntiva dello 0,125%. Un ulteriore 0,25% è accordato a chi richiede un prestito obbligazionario BPM e una polizza Multiprotezione Auto. Mentre si può portare a casa un 1% se si acquista almeno un prodotto per categoria, a scelta tra Polizze vita Bipiemme Vita, Fondi Anima Sgr o Etica Sgr, mutui o prestiti personali, fondi pensione, prestiti obbligazionari, azioni BPM e polizze danni.


Primo Assoluto, inoltre, consente anche di vincolare per periodi di tempo predeterminati le somme in giacenza sul conto corrente, ottenendo quindi un extra rendimento. Mentre per tutti i clienti è disponibile BPM Ben Fatto, l’app che consente di accantonare somme con un tap dello schermo per raggiungere obiettivi di risparmio prefissati.

---- A un passo dal podio, con un OFISC di 101,49 euro (nell’ipotesi che venga ogni mese applicato il prezzo pieno) , si posiziona BancoPosta Più di BancoPosta. Il conto, dedicato soprattutto alle famiglie, costa 4 euro al mese. Ma consente di azzerare il canone attivando altri prodotti o servizi. Basta, infatti accreditare lo stipendio o la pensione (è sufficiente anche un bonifico ricorrente di almeno 700 euro al mese) e scegliere di sottoscrivere un altro prodotto a scelta (vanno bene la domiciliazione delle utenze, un secondo accredito di stipendio o pensione, una carta di credito BancoPosta Classica, Oro o BancoPosta Più, telepass, mutuo, obbligazioni o fondi BancoPosta, ma anche polizze assicurative o un piano di previdenza integrativa) per vedersi annullare il costo mensile.

La carta di credito è emessa al costo di 23,24 euro all’anno. Ma anche in questo caso può essere concessa a costo zero se si spendono ogni anno più di 4.800 euro. O se si associa al Mutuo BancoPosta. Mentre il bancomat è incluso senza spese extra. Per tutti i titolari, poi, è attivo il programma a punti collegato, che consente anche di disporre acquisti con le carte del gruppo usufruendo di buoni sconto (Sconti BancoPosta) pressi i partner convenzionati.

In più, i correntisti BancoPosta, hanno anche la possibilità di sfruttare i servizi extra-bancari collegati. Dal portale di e-commerce PosteShop, al ticketing raggiungibile direttamente dall’account privato di Internet banking, per comprare biglietti di mostre, eventi e concerti.

Chiude la top five Conto Ricaricabile di Credem, con un OFISC pari a 132,54 euro. Il canone mensile di 5,19 euro, anche in questo caso, è totalmente rimborsabile. Si possono, infatti, risparmiare 1,73 euro mensili a fronte di almeno un'utenza pagata nel mese. Ulteriori 1,73 euro sono detratti a chi ha un saldo di almeno 4.000 euro. Mentre i restanti 1,73 euro non vengono applicati se si dispone l’accredito automatico di stipendi o pensioni.

La carta bancomat richiede 12 euro di canone, ma è concessa a costo zero se la si utilizza almeno una volta al mese. La carta di credito da 31,50 euro è gratuita il primo anno e anche i successivi con uno speso superiore ai 3.000 euro. L’Internet banking, da 13,60 euro, resta a zero se si effettua almeno una operazione ogni sei mesi. Mentre sono offerte a zero commissioni le prime 80 operazioni in filiale.

Inoltre, associato all’utilizzo del conto e delle carte di pagamento, vi è il Credem Club che premia con viaggi, riviste e altro chi accumula punti eseguendo operazioni bancarie. Si può, poi, usufruire di sconti dedicati presso partner convenzionati. E acquistare articoli per la casa, il tempo libero, l’hi-tech, i bimbi a prezzi di favore direttamente dall’account privato di home banking.

Seguono, nella top ten della classifica 2014, Banca Generali con BG Up (con un OFISC di 28,45 euro), Banca Popolare di Milano con New Welcome (che costa 105,40 euro l’anno), Credem con Conto Senza Spese (151,48 euro di spesa annuale), Banca Generali con Conto Active (e un Ofisc di 58,45 euro) e Credem con Nonsolotre (che costa 175,31 euro all’anno al netto delle promozioni).

» Torna alla homepage dello speciale

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata


Il nostro network

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito