logo-mini
OF News - OF Osservatorio Finanziario

SOMMARIO

Secondo le stime di Of Power View, il nuovo database di Of-Osservatorio finanziario, l’istituto guidato da Federico Ghizzoni nel corso dei primi sei mesi dell’anno ha venduto oltre 177 mila conti correnti, il 2,90% in più rispetto al 2014. Seguono Monte dei Paschi di Siena che ha puntato su Conto italiano Zip e Zip Plus e Banca Popolare di Sondrio, molto aggressiva nell’acquisizione di nuovi clienti

Leggi Anche:

MigliorBancaConti 2015. UniCredit è la banca che ha venduto di più nel 2015

Leggi anche:
OfMigliorConto2015. Prezzi giù. Servizi su. Ecco il conto corrente del 2015
OfMigliorConto2015. Conto Corrente CheBanca! è il miglior conto completo
OfMigliorConto 2015. Websella.it è il miglior conto low cost
OfMigliorConto 2015. App. Assicurazioni. Piani sanitari. Tutti i nuovi servizi del 2015
OfMigliorConto 2015. Ecco dove mettere 100.000 euro (o più)

Nasce Of MigliorBancaConti 2015. È il ranking delle banche che nel primo semestre del 2015 hanno venduto più conti correnti. Una classifica costruita attraverso l’algoritmo proprietario che analizza i bilanci di 80 banche italiane e che, per quanto riguarda questi dati si basa sulle semestrali. Sono quindi rimaste escluse da Of MigliorBancaConti 2015 quegli istituti che non hanno (ancora) pubblicato questo documento, vale a dire: BNL-BNP Paribas, Banca Sella, Mediobanca-CheBanca!, Unipol Banca e Banca Popolare di Bari.
I dati sono relativi esclusivamente all’Italia: sono esclusi i conti aperti da controllate italiane all’estero. Sono esclusi i numeri ad esempio di Ing Direct che fa riferimento ai bilanci del gruppo olandese, di BNP Paribas (per Hello bank!), di Deutsche Bank e Barclays. Inoltre, il riferimento è al gruppo, per cui, ad esempio, i dati di Unicredit inglobano i risultati raggiunti da Fineco Bank e BPM quelli di Webank. Mancano anche i numeri di BancoPosta.

Ecco chi occupa le prime 5 posizioni
La prima posizione è occupata da UniCredit che ha aumentato nel corso dei primi 6 mesi del 2015 il suo numero di conti di 177.130 unità (2,90% sul 2014) arrivando a quota 6.266.359.
Sembra quindi aver premiato la scelta, avvenuta a fine 2014, di creare un solo conto corrente per i privati, MyGenius che il cliente può comporre liberamente (anche da Internet banking) aggiungendo i moduli di cui ha bisogno.

In seconda posizione c’è Monte dei Paschi di Siena che nel 2015 venduto 74.305 nuovi conti, il 2,87% in più rispetto al 2014, per un totale di 2.659.754 conti.

La capogruppo nel corso dell’ultimo ha ha costantemente investito sulla promozione di due conti della sua gamma, Conto Italiano Zip Base e Zip Plus, entrambi sempre associati a offerte con rendimenti maggiori per i nuovi clienti.
E anche la banca online del Gruppo, Widiba, ha proposto iniziative ad hoc per i nuovi clienti. Ultima quella che permette di “rottamare il conto” dalla vecchia banca con un rendimento sulla linea vincolata a 12 mesi del 2,50%.

Terza posizione per Banca Popolare di Sondrio, che incrementa il proprio portafoglio del 6,87%, che in termini assoluti significa 61.178 nuovi conti, per un totale complessivo al 1° semestre 2015 di 951.626.
La banca più territoriale tra quelle che occupano le prime 5 posizioni della classifica è anche la più aggressiva nella ricerca di nuovi clienti. Lo dimostrano alcuni mistery shop avviati da Of Osservatorio finanziario e che hanno evidenziato come, in filiale, gli impiegati chiedano subito al potenziale cliente le condizioni che attualmente ottiene da un’altra banca per proporre immediatamente condizioni migliori.

---- Segue Credem, con un aumento del 9,87%, pari a 59.130 su un totale di 657.861. L’istituto emiliano negli ultimi 12 mesi ha concentrato i suoi investimenti proprio sui conti correnti con il lancio di due nuovi prodotti e di un’iniziativa mai sperimentata prima. I due conti correnti sono DuePer100, che offre appunto un rendimento sulle giacenze del 2,00% e ZeroPerTe con costi ridotti per i primi 24 mesi, entrambi sottoscrivibili esclusivamente dai nuovi clienti.

La nuova iniziativa avviata da Credem, invece, si chiama “Soddisfatti o rimborsati” e consente ai nuovi sottoscrittori di ZeroPerTe, se non soddisfatti tra il 10° e il 15° mese dall’apertura, di estinguere il contratto e ricevere un buono carburante Eni del valore di 100 euro.

Chiude la top five Intesa Sanpaolo, con un aumento di 40.456 clienti (+0,59%) che ha permesso di raggiungere quota 6.886.958. Il 2015 ha segnato un cambio di rotta per la gestione del conto di punta della banca, Conto Facile.
Infatti il canone dopo anni senza variazioni è aumentato da 4 a 8 euro al mese ma è ora possibile ridurlo del 50% con la sottoscrizione di altri 3 prodotti bancari oppure azzerarlo con almeno 5 di questi.

Le stime di Of Power View sui conti italiani
Il nuovo DataBase di Of-Osservatorio finanziario, Of Power View, consente di stimare che a fine giugno 2015 i conti correnti dei principali gruppi bancari nazionali e territoriali sono 27,6 milioni di cui il 58,7% online. Rispetto al bilancio 2014, solo per le banche considerate dal cluster di Of, la variazione è di più 366.000 conti correnti cioè con un aumento di +1,34% sui primi sei mesi del 2015.

Rispetto a 5 anni fa, l’aumento del numero dei conti correnti è di 1,17 milioni pari a un più 4,43%. Rispetto al bilancio 2011 il numero dei conti correnti è salito di 715,8 mila unità pari a un aumento percentuale del 2,66%. Nel bilancio 2010 i conti correnti online erano 13.373.098 oggi sono 16.202.805 (+21,16%). La percentuale media dei conti online sul totale dei conti correnti è salita in 5 anni dal 50,6% all’attuale 58,70%.

Al primo posto per numero di conti correnti c’è Intesa Sanpaolo (6,8 milioni) seguita da UniCredit (6,2 milioni). Molto distanziate seguono MPS (2,6 milioni), UBI Banca (2,1), Banco Popolare (1,8). Più lontane ancora BNL (1,4 nel 2014), Bper (1,3), Cariparma (1,1), Pop Sondrio (951mila). Seguono sotto il milione, BPM (circa 800mila), Carige (circa 700mila), Banca Popolare di Vicenza (circa 700mila), Credem (657mila), Creval (610mila), Veneto Banca (circa 500mila), Banca Sella (circa 350mila nel 2014), Banco Desio (circa 300mila), CheBanca!-Mediobanca (249mila nel 2014); Banca Generali (198mila) e Unipol Banca (155mila nel 2014).

© Of-Osservatorio finanziario – riproduzione riservata


Il nostro network

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito