logo-mini
Ultima moda. Abiti e accessori sono hi-tech OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Samsung ha presentato tre novità: un vestito intelligente che, per ora, invia solo biglietti da visita digitali; una canotta per gli sportivi che misura il battito cardiaco e una cintura che avverte se si è mangiato troppo. HTC ha annunciato l’arrivo di una bilancia che misura tutti gli indici corporei. Mentre Fitbit ha svelato l’ultimo modello di orologio intelligente per chi fa sport, al polso anche del Presidente Obama. Ecco le novità in arrivo entro l’anno. Anche in Italia

Leggi Anche:

Ultima moda. Abiti e accessori sono hi-tech

Magliette che misurano il battito cardiaco. Abiti da ufficio che inviano biglietti da visita elettronici. Cinture che, via smartphone, informano se si è mangiato troppo. E ancora, contapassi che sono dei ciondoli da appendere al collo mentre si fa sport, e scarpe che si auto-allacciano e si riscaldano da sole. La tecnologia che si indossa, interattiva, intelligente e sempre connessa a internet o bluetooth è in continua evoluzione. Può essere controllata con pochi clic da remoto utilizzando un’app su cellulare, e a breve, dopo i primi esperimenti con gli orologi smart, permetterà anche di disporre pagamenti. Non è fantascienza. Al CES di Las Vegas, la fiera dell’innovazione tecnologica più famosa del mondo, le novità presentate sono state moltissime. E alcune si apprestano già a sbarcare sul mercato.

Intanto, MasterCard sta accelerando sui pagamenti digital tramite wearable. Per il momento non ci sono ancora dispositivi pronti ad essere lanciati sul mercato. Ma le novità, annunciate a inizio a gennaio a Las Vegas, lasciano intuire che, nei prossimi mesi, potrebbe iniziare una rivoluzione. In questo MasterCard farà la parte del leone grazie alla partnership appena siglata con Coin. L’obiettivo: trasformare i gadget indossabili in strumenti di pagamento. E non saranno solo gli orologi intelligenti al centro della trasformazione. Ma ci saranno anche accessori, personal gadget e abiti.

Per chi lavora


Le principali novità sono state presentate dalla sudcoreana Samsung, eterna rivale del colosso statunitense Apple nella produzione di smartphone e tablet, che, a Las Vegas, ha presentato tutta una serie di nuovi gadget sempre connessi che vanno ben oltre il concetto di mobilità. Tra le novità più chiacchierate, per esempio, c’è la super tecnologia Smart Suit, una giacca elegante, di taglio formale, che integra all’estremità delle maniche un sensore Nfc da utilizzare per sbloccare lo smartphone, per esempio, senza neanche un clic, o scambiare senza dispositivi biglietti da visita digitali (a patto che anche l’interlocutore indossi una giacca dello stesso modello, ovviamente). Il lancio, previsto entro la fine dell’anno, per ora è stato ipotizzato solo in Corea del Sud, ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 dollari. Ma non è detto che il completo da ufficio ultra tecnologico non possa sbarcare, nei prossimi mesi, anche in altri paesi del mondo.



---- Sul sito ufficiale, dal 1° febbraio, si potrà solo pre-ordinare una delle prime 1.000 che verranno immesse sul mercato, usufruendo anche di un prezzo speciale di 400 dollari. Ma per chi abita in Europa e Nord America il lancio vero è previsto per la fine dell’anno. Sono le nuovissime scarpe di Digitsole, intelligenti, connesse e interattive, da gestire via telefono, che si riscaldano da sole, si allacciano senza doverlo fare manualmente, contano i passi e illuminano la strada di notte. Nella versione per il fitness sono anche in grado di assorbire eventuali shock. Ma, per un utilizzo più quotidiano, si può anche optare per il modello sneakers o per una più elegante decolleté con il tacco, entrambe con le stesso funzionalità di auto-riscaldamento.



Per la salute


Per chi si preoccupa della salute, invece, Samsung ha ideato Welt, la cintura smart che include vari sensori in grado di tener traccia dello stato di salute di chi la indossa. C’è un contapassi, un sensore che monitora il tempo in cui si sta seduti, uno che misura il girovita e un altro che è in grado di indicare se si è mangiato troppo oppure non abbastanza. Per controllarla basta uno smartphone: nell'applicazione collegata alla cintura via Bluetooth, infatti, c’è il riepilogo di tutte le informazioni immagazzinate. Non è ancora in vendita.



Anche la taiwanese HTC, tra i leader della produzione di smartphone top di gamma, ha presentato un kit per la salute, in partnership con la statunitense Under Armour, l’azienda con sede a Baltimora tra i pionieri dell’abbigliamento sportivo definito Performance Apparel. Il kit integrato si chiama UA HealthBox e si compone di un braccialetto, una bilancia e un monitor cardiaco. In pratica, i tre dispositivi, sempre connessi al telefonino, permettono di tenere traccia dell’attività quotidiana, monitorano la qualità del sonno, rilevano il battito cardiaco e forniscono anche un calcolo accurato del numero delle calorie bruciate. Mentre, con la bilancia intelligente, oltre al peso è possibile anche calcolare i vari indici corporei. Il kit verrà lanciato ufficialmente negli Stati Uniti a un costo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 dollari a partire dal 22 gennaio. Non sono ancora stati indicati, invece, i prezzi e le date di lancio negli altri paesi del mondo.



----

I gadget per lo sport


Gli amanti dello sport, tra qualche mese, avranno la possibilità di acquistare la nuovissima Body Compass 2.0, la canotta sportiva con sensori presentata, sempre da Samsung, alla super conferenza che ha tenuto banco nella 4 giorni di Las Vegas. La maglietta, infatti, da indossare mentre si fa sport consente di avere sempre a portata di mano un misuratore del battito cardiaco, un contapassi e un sensore che è sa misurare la quantità di grasso nel corpo. Il tutto è alimentato da un’apposita batteria, mentre un processore, posto in una tasca, invia all’app installata sul telefonino tutte le informazioni di cui uno sportivo può aver bisogno. Il prezzo? È ancora un mistero.



L’ultimo nato in casa Fitbit, la specializzata in gadget per il fitness con sede a San Francisco (che annovera tra i suoi clienti anche Mister Obama), si chiama Blaze, ed è un ibrido tra uno smartwatch e un fitness tracker. Si indossa al polso, come un normale orologio, e serve per consultare e ricevere in real time notifiche relative alle chiamate perse o ricevute, sms ed eventi salvati in calendario. Inoltre, si può monitorare il battito cardiaco, la qualità del sonno e dell’attività fisica. Mentre, tra le funzionalità aggiuntive, vi è anche la possibilità di gestire la musica che si vuole ascoltare durante l’allenamento, connettendosi anche al Gps dello smartphone collegato. Lo smartwatch, tutto touch e a colori, è in arrivo anche in Italia a 229,99 euro. Per averlo, basta prenotarne in anticipo l’acquisto sul sito ufficiale della compagnia.



---- Sembra un gioiello Ray, il tracker di Misfit che, a differenza dei soliti orologi, è costituito da una corpo cilindrico in alluminio da appendere come ciondolo al collo o agganciare al polso. Lo stile è volutamente minimal, anche se il braccialetto supertecnologico include anche tutta una serie di funzionalità ideali per chi fa sport. E’ in grado di monitorare la qualità del sonno e tenere traccia delle sessioni di fitness e attività fisica. Mentre l’accelerometro presente all’interno permette di contare i passi, calcolare le calorie bruciate e la distanza percorsa, valutando anche il tipo di attività svolta. Si può usare per tutti gli sport, anche quando si fa nuoto o immersione (fino a 50 metri è impermeabile). Ed essendo collegato al telefono, avvisa con una vibrazione in caso di chiamate o sms in arrivo. Può essere anche impostato come sveglia e non bisogna ricaricarlo: la batteria al suo interno dura 6 mesi. Il mini dispositivo intelligente, che in USA verrà venduto a 99 dollari a partire dalla primavera, è in già in pre-ordine anche sul sito. E a breve verrà lanciato anche in Italia, e venduto tramite Amazon o Apple Store, dove già si possono acquistare in pochi clic gli altri device della linea.



Funzionano come un coach e seguono tutto l’allenamento di chi fa sport, invece, gli occhiali per il fitness super evoluti creati in collaborazione tra Intel e Luxottica. Si chiamano Radar Pace e, in pratica, sono capaci di fare da coach virtuale. Per gestirli basta la voce, mentre gli occhiali riconoscono il linguaggio comunemente parlato. Così, prima di iniziare una sessione, basta chiedere agli occhiali: “qual è il mio allenamento oggi?” per avere la risposta, direttamente nell’auricolare collegato. Sono in grado di imparare dall’attività di allenamento svolta e di stare al passo con i progressi. I dettagli sulle specifiche tecniche continuano ad essere top secret, anche se i nuovi occhiali dovrebbero arrivare ufficialmente sul mercato nella seconda metà del 2016. Ma c’è già chi scommette che al loro interno dovrebbe essere presente anche il microcomputer Curie di Intel, con processore, accelerometro e bluetooth. E, forse, anche gps.





© Of-Osservatorio finanziario - riproduzione riservata


Il nostro network

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito