Patagonia, Norvegia e Rio de Janeiro esplorati dal divano di casa

I paesaggi incontaminati da “fine del mondo” del Circolo Polare Artico in Norvegia e della Terra del Fuoco in Patagonia. La natura mozzafiato dello Zion, in Utah, che insieme agli altri parchi nazionali americani festeggia il centesimo anniversario nel 2016. Ma anche le bellezze urbane della coloratissima Rio de Janeiro, della romantica Parigi e dell’avveniristica Sidney. Sono questi i luoghi da scoprire anche semplicemente stando seduti davanti allo schermo di un pc, grazie a 6 video in 8k selezionati dalla redazione di OfTravel
di: Eleonora Riva
23 Febbraio 2016
Condividi

Girare il mondo stando seduti comodamente davanti a un pc. È questo che consentono di fare 6 video selezionati da OfTravel. Accomunati non solo da paesaggi e panorami mozzafiato ma anche dalla tecnica con sui sono stati girati.

Si tratta, infatti, di video in 8k cioè in ultra definizione che consentono di ammirare questi brevi documentari a una risoluzione altissima, come se si fosse sul posto e non davanti a uno schermo. Ma se il pc non supporta questi filmati, anche il normale Hd o la versione in 4k – decisamente meno pesanti - sono perfetti per visualizzarli al meglio.

Ecco i luoghi da sogno in cui si viene trasportati in pochi secondi.

» Vai allo speciale video



Patagonia


Il video, girato in circa 6 settimane, mostra i meravigliosi paesaggi del Cile e dell’Argentina coprendo oltre 7.500 chilometri, da Santiago a Punta Arenas. Il tutto grazie alla cattura di oltre 100.000 foto che combinate insieme creano questo timelapse delle bellezze naturalistiche della Patagonia.

Nonostante ricopra un terzo del territorio nazionale argentino, con gli oltre 780.000 km quadrati, la Patagonia è una delle zone meno abitate del pianeta, che ancora non ha conosciuto l’intervento dell’uomo.
Enormi spazi selvaggi, maestosi vulcani e ghiacciai, laghi incontaminati danno la sensazione di essere alla “fine del mondo”.

Norvegia


La natura selvaggia delle Lofoten, isole al di sopra del Circolo Polare Artico, l’isola di Senja ricca di fiordi, baie, insenature e laghi che rendono il territorio estremamente frammentato dall’acqua e la parte meridionale del paese sono alcune delle protagoniste di questo video dedicato alla Norvegia, girato in 4 settimane per un totale di 8.000 km percorsi.

Altra protagonista indiscussa del video, e uno dei motivi principali per cui si visita la Norvegia in inverno è l’aurora boreale, quando luci verdi, viola e rosa illuminano il cielo notturno. La parte nord del paese, quindi anche le Lofoten, è la zona migliore per riuscire ad avvistarla.

Zion National Park – Utah


Lo Zion National Park, in Utah, è il sesto parco nazionale statunitense più visitato. E nel 2016 l’agenzia federale incaricata nella gestione di questi parchi festeggia il suo centesimo anniversario, con iniziative sparse in tutte le aree protette. Questo video da 4 minuti, girato in 24 giorni, è “un’ode agli spazi aperti”.
Stretti canyon scavati dal fiume Virgin, dirupi che cadono a picco per circa 3.000 metri e rocce di colore rosso brillante rendono questo parco una tappa imperdibile durante un viaggio negli States.

Il parco è la meta ideale per gli amanti del trekking ma chi ha poco tempo può godere delle sue bellezze semplicemente percorrendo la Zion Canyon Scenic Drive. Mentre per chi ama le passeggiate può optare per una visita all’attrattiva principale dello Zion, The Narrows, un canyon strettissimo ma profondo centinaia di metri.

Rio de janeiro


Rio de Janeiro con la sua allegria, i suoi colori accesi ma anche le sue innumerevoli contraddizioni con i quartieri di lusso a poca distanza dalle favelas, è al centro di questo video girato nel 2014. In pochi minuti si vedono tutte le tappe principali di un viaggio nella città più famosa del Brasile: dalla funivia che porta al Pan di Zucchero al Cristo Redentore, dalla spiaggia di Copacabana alla coloratissima Scalinata Selarón.

Questo breve documentario porta però anche alla scoperta di zone al di fuori della città brasiliana, come le cascate Iguazù, al confine tra la provincia argentina di Misiones e lo Stato brasiliano del Paraná, caratterizzate da 275 salti d’acqua che raggiungono gli 80 metri di altezza e considerate una delle Sette Meraviglie Naturali del mondo.

Francia e Parigi


Vette innevate, dolci e verdeggianti colline, mongolfiere che si alzano in volo sopra a campi di girasoli. Ma anche Mont Saint-Michel, isolotto roccioso nella Bassa Normandia famoso per essere soggetto alle maree. Sono questi alcuni dei paesaggi che mostrano la bellezza, in timelapse, della Francia.

E gran parte del video non può che essere dedicato alla romantica Parigi. Dalle vetrate di Notre Dame, passando per Place de la Concorde, per la Tour Eiffel e per le sponde della Senna. Fino ad arrivare all’Arco di Trionfo e ai quartieri più eleganti della città.

Sidney

Cosa c’è da vedere a Sidney? Questo video mostra tutto ciò che non si può perdere per godere al massimo del fascino di questa città australiana. Dalla zona portuale di Port Jackson, caratterizzata dalla presenza della celebre Opera House, alle avveniristiche costruzioni di ultima generazione che si sviluppano sempre vicino al mare. E senza dimenticare una capatina anche in una delle famose e chilometriche spiagge, come Bondi Beach.

Ma dopo aver viaggiato almeno 20 ore per raggiungere in aereo la città dall’Italia non si può non visitare la St Mary’s Cathedral, l’Australian National Maritime Museum oppure attraversare il simbolico Sydney Harbour Bridge, che può essere anche scalato (senza speciali abilità di arrampicata) per godere di un panorama mozzafiato.

» Vai allo speciale video



© Of-Osservatorio finanziario - riproduzione riservata






scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner