10 feste di primavera in giro per il mondo

Da Tokyo a Bali. Dal Messico alla Cina. Passando per Nuova Dehli e l’Uzbekistan. Ma anche in Europa, a Valencia, Sofia, nelle campagne maremmane intorno a Pitigliano e nel Lazio, nel piccolo comune di Itri: in tutto il mondo l’arrivo della primavera è celebrato con feste che coniugano folklore e antiche tradizioni. Ecco le 10 da non perdersi. Perché partire. Quanto costa il viaggio. E dove pernottare
di: Chiara Corti
25 Febbraio 2016
Condividi

Con la bella stagione in arrivo, chi non desidera progettare un viaggio alla scoperta di nuovi Paesi e culture? L’occasione può essere una delle numerose feste organizzate in tutto il mondo proprio per celebrare l’arrivo della primavera, vista come momento di rinascita dopo il freddo e buio inverno. Tradizioni antiche sono alla base di colorati festival tutti da scoprire, approfittando magari di un’offerta. Chi ha poco tempo a disposizione può invece progettare un weekend in Italia. Ecco 10 feste imperdibili. Come arrivarci. E a che prezzo soggiornare.

Tokyo, Giappone


Tra le mete da visitare per celebrare l'arrivo della primavera, consiglia Volagratis.com c'è Tokyo. Da inizio aprile a metà maggio l’impero del Sol Levante si tinge di rosa pallido, quello dei ciliegi in fiore, i sakura. Uno spettacolo festeggiato in oltre 60 città secondo il rito “Hanami”, letteralmente “ammirare i fiori”, la più antica tradizione giapponese, ancora oggi ampiamente sentita. La festa è un’occasione per consumare in compagnia un picnic accompagnato da sake, all’ombra degli alberi fioriti di giorno e illuminati la sera. A Tokyo i festeggiamenti si concentrano tra metà marzo e inizio aprile, tra il parco di Ueno e il santuario Yasukuni. Nel parco Chidorigafuchi si può anche affittare una barca, per ammirare i ciliegi e il Palazzo dell'Imperatore.

Quando andare. Aprile e maggio sono i periodi migliori per visitare il Giappone, per anticipare il caldo afoso e le piogge estive. Partendo il 3 aprile da Milano e facendovi ritorno il 10, si può volare con Alitalia ed Air France a partire da 765 euro a persona (volo disponibile su Lastminute, senza scali all’andata).

Dove dormire. Buona soluzione è il Keio Plaza Hotel Tama (4 stelle), su Expedia da 1.014 euro per una doppia, 7 notti. Situato nel quartiere dei grattacieli di Shinjuku, a soli 5 minuti a piedi dall'omonima stazione ferroviaria.

New Delhi, India


In India il Festival dei colori, denominato Holi, è una delle manifestazioni più attese di tutto l’anno ed è anche una delle più antiche della mitologia indù. Viene celebrata dopo la prima luna piena (dhulhendi) del mese induista di Phalgun, che quest'anno cade il 23 marzo. Durante questa notte vengono accesi mille falò, per festeggiare l’allontanamento degli spiriti e la vittoria del bene sul male: “holi” significa infatti “brucia” in indi. Il giorno seguente la popolazione si ritrova nelle strade per eseguire il rito principale e più noto dell’Holi: il lancio di polveri colorate miste ad acqua e di fiori. I festeggiamenti proseguono con canti e balli.

Quando andare. Marzo è il periodo migliore per visitare la zona: le temperature sono estive ma senza il caldo opprimente di aprile. Consultando Volagratis, si può partire da Milano Malpensa il 20 marzo arrivando a New Delhi con scalo ad Abu Dhabi e percorso inverso al ritorno il 27 marzo, a partire da 476 euro a testa con Alitalia ed Etihad Airways.

Dove dormire. Un buon hotel dove soggiornare, centrale ma allo stesso tempo tranquillo, è per esempio La Sagrita – A boutique hotel (4 stelle a partire da 555 euro per 7 notti a coppia), disponibile anche su Booking.

Pagine: 1 2 3 4 5 Avanti


scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner