logo-mini
Le 10 destinazioni più convenienti del 2018 (seconda parte) OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Essaouira, il Regno Unito, Baja California, Jacksonville e l’Hunan cinese. Insieme a Tallin, Lanzarote, l’Arizona, La Paz e la Polonia, sono le dieci destinazioni più convenienti nel 2018 secondo la classifica “Best in Travel” di Lonely Planet. In questa seconda parte dello speciale, OF Travel riassume le motivazioni e consiglia cosa vedere nelle mete indicate dagli esperti, dalla sesta alla decima in classifica

Le 10 destinazioni più convenienti del 2018 (seconda parte)

» vai allo speciale

Essaouira, ideale per praticare windsurf e kitesurf, capace di affascinare grazie ai colori della medina, con costi ragionevoli per quanto riguarda sia il vitto sia l’alloggio. Tutto il Regno Unito, grazie alla Brexit. Baja California, dove le strutture ricettive hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo. E ancora Jacksonville, con i locali specializzati in barbecue, i caffè sulla spiaggia, i birrifici artigianali, e l’Hunan, dove i prezzi sono bassi anche per gustare piatti locali nei migliorti ristoranti, trattandosi della Cina. Dalla sesta alla decima, sono le mete che completano la classifica “Best in Travel” dedicata dagli esperti di Lonely Planet alle destinazioni più convenienti dove pianificare un viaggio nel 2018. OF Travel ne riassume le informazioni essenziali spiegando perché vi si può spendere poco e cosa visitare in loco.

Essaouira – Marocco


Al sesto posto tra le mete convenienti 2018 Lonely Planet posiziona Essaouira, destinazione ideale per chi ama il Marocco e cerca un altro centro da visitare dopo Marrekech, da cui dista circa tre ore di autobus (quattro da Casablanca). Voli low cost si possono prenotare da Francia e Regno Unito. I riad hanno qui costi ragionevoli, specialmente per famiglie e gruppi, e la cucina – a partire dal pesce appena pescato – è abbordabile e degna di nota. Ideale per praticare surf, windsurf e kitesurf grazie al vento costante, con i colori della sua medina, gli hammam tradizionali e gli stretti vicoli all’interno delle mura, Essaouira è capace di affascinare qualsiasi visitatore. La città vecchia fortificata è Patrimonio Unesco dal 2001 e la cosa migliore per viverla è perdercisi, partendo magari da piazza Moulay-Hassan dopo un the alla menta per darsi poi allo shopping tra oggetti in legno, lampade, spezie, tessuti e ceramiche.

Da vedere è la Qasba, ovvero la cittadella fortificata che difende il porto, piattaforma circondata dalle mura merlate dove ammirare anche i cannoni spagnoli del XVII e del XVIII secolo. Si trova qui anche il Museo Sidi Muhammad ben Abd Allah, che raccoglie alcuni emblemi della cultura locale, come armi, pitture, tappeti, costumi e gioielli. Un altro quartiere imperdibile è quello ebraico, il Mellah, oggi abbandonato. Se la medina è l’anima di Essaouira, di pari fascino è il porto, al quale fanno ritorno ogni pomeriggio centinaia di barche dei pescatori locali. Se si vuole trascorrere anche qualche ora in spiaggia si può scegliere quella di sabbia fine di Sidi-Kaouki, a 15 minuti da Essaouira, dove si può anche noleggiare l’attrezzatura per il surf. Di fronte a Essaouira si trovano inoltre le isole Mogador o Porporine, così chiamate perché vi si estraeva la porpora, riserva ornitologica.

» continua a leggere

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito