logo-mini
Artigiani, commercianti e liberi professionisti: calano i pr... OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Nexi è in offerta fino a fine anno. Con le startup come SumUp si possono ottenere sconti. Ma quanto costano oggi i pos che si collegano al cellulare e si gestiscono via bluetooth? Ecco i più convenienti. Attenzione anche alla rivoluzione delle FinTech

Artigiani, commercianti e liberi professionisti: calano i prezzi del mobile Pos. I migliori secondo OF

Per commercianti, artigiani e liberi professionisti che hanno la necessità di dotarsi di un lettore di carte di credito e bancomat per accettare i pagamenti, questo può essere un buon momento. I mobile Pos, cioè quei lettori di carte portatili che si connettono allo smartphone e si gestiscono via app, infatti, sono al centro di offerte e promozioni.

BancoPosta ha avviato a fine maggio una nuovissima offerta sul suo mobile pos Tandem, richiedibile a 39 euro entro fine luglio, invece che 79 euro. Il dispositivo, inoltre, non ha canone mensile né costi di installazione. Inoltre, è attiva anche una nuova offerta in partnernship con PosteMobile dedicata esclusivamente ai clienti Tandem BancoPosta: chi attiva una nuova sim PosteMobile e sottoscrive il Piano PM Ufficio Infinito riceve ogni mese 50 gb di Internet in 4G e chiamate ed sms illimitati a 15 euro al mese.

Nexi, per esempio, la nuova società nata sulle ceneri della ex CartaSi, rende a zero le commissioni sui micro-pagamenti per tutto l’anno. In pratica, la promozione prevede la restituzione, a ciascun esercente coinvolto nell’iniziativa, dell’intero importo delle commissioni calcolate sui pagamenti elettronici di importo minore o uguale a 10 euro, effettuati con Carte di pagamento dei Circuiti Visa, MasterCard e PagoBancomat. Mentre i costi mensili per il mantenimento del dispositivo (cioè il canone di abbonamento) ammontano a 15 euro (contro i 35 di listino). Attualmente per aderire all’offerta è necessario essere clienti di Deutsche Bank, Banca Monte dei Paschi di Siena, Crédit Agricole, Banca Popolare di Sondrio, Banca di Spoleto e Banco Desio. Ma la società ha annunciato che l’iniziativa “Start” sarà a breve resa disponibile anche da nuovi partner.
Inoltre, continua il processo di evoluzione che ha portato la società a presentare, lo scorso novembre, il Nexi Smart Pos. Si tratta del primo Pos aperto alla logica delle app, che saranno scaricabili da un app store, frutto dell’accordo con il produttore di terminali intelligenti Poynt. Attualmente il terminale ha già alcune app installate utili alla gestione del business da parte dei merchant.

Per invogliare anche i più restii ad accettare i pagamenti con carte, anche la startup SumUp, fondata a Londra 6 anni fa, sta avviando varie convenzioni e partnership. Da maggio, per esempio, i soci Confcommercio possono usufruire dell’offerta esclusiva a loro dedicata che permette di richiedere il Pos da gestire via app e in grado anche di accettare i pagamenti di Apple Pay a costo zero. Mentre chi sceglie di acquistare il lettore di carte di pagamento sul portale R-Store, il rivenditore ufficiale Apple che ha anche alcuni sportelli fisici a Milano, ottiene un prezzo d’acquisto ridotto a 19 euro dai 29 di listino.

Offerte a confronto


Al netto delle promozioni, molti sono i servizi di accettazione delle carte di pagamento in mobilità. Funzionano quasi tutto allo stesso modo: c’è un piccolo dispositivo portatile che si connette allo smartphone via bluetooth e si utilizza per la lettura delle carte di pagamento, mentre il cellulare, dopo aver scaricato l’apposita app, si trasforma in un registratore di cassa. Così, basta digitare sullo smartphone l’importo che il cliente deve pagare, mentre la ricevuta del pagamento verrà inviata al cliente direttamente per e-mail.

Di norma, poi, per utilizzare il Pos mobile è necessario sostenere dei costi iniziali per la sottoscrizione del contratto, oltre a dover versare un canone mensile di abbonamento. L'offerta è in continua evoluzione. OF Osservatorio Finanziario ha messo a confronto i costi necessari a mantenere attivo il servizio. La tabella completa è pubblicata su La Bussola Small Business, disponibile in abbonamento. E mette a confronto 18 dispositivi di 15 istituti di credito e tre startup.

Il più economico è il mobile Pos Tandem di BancoPosta: costa 79 euro (ma fino a fine luglio è in offerta a 39 euro) e non prevede canone mensile o costi per l’installazione del dispositivo. Segue il mobile pos di Nexi proposto da Creval che applica una spesa di 50 euro per l’installazione del dispositivo e un canone annuo di 60 euro, ma nessun costo per l’acquisto del pos. Le commissioni per l’accettazione dei pagamenti con carte Bancomat, invece, è pari all’1,80%.
Terzo in ordine di convenienza è il Move&Pay Business di Intesa Sanpaolo, con canone mensile di 15 euro al mese e nessun costo per l’istallazione. Per quanto riguarda le commissioni sul transato, invece, è prevista una quota del 2,50% per l’accettazione dei pagamenti con carte bancomat e una del 2,60% per gli acquisti disposti con carta di credito.
In quarta posizione si colloca, invece, l'offerta di UBI Banca: il pos non ha, infatti, costi di installazione ma mantiene un canone di abbonamento annuale di 360 euro.

I Pos delle FinTech


I più economici, però, sono quelli delle startup FinTech, che nell’ultimo periodo sono oggetto di un notevole interesse anche da parte dei big finanziari virtuali.
Stando alle ultime indiscrezioni circolanti sulla stampa internazionale (ne ha dato notizia il Wall Street Journal), infatti, sembra che PayPal sia in trattative per acquistare iZettle per circa 2,2 miliardi di dollari. Una cifra che sarebbe esattamente il doppio di quanto la società di pagamenti svedese sembra intenzionata a raccogliere con lo sbarco in Borsa, atteso per la fine del mese. Il mobile Pos non ha costi di installazione o canoni di abbonamento mensili, mentre servono 79 euro per acquistare il dispositivo.

A costo zero anche installazione e canone di SumUp Air, dell’omonima startup, che prevede un costo di acquisto standard, al netto delle promozioni di 29 euro. L’azienda, nata nel 2012 grazie al finanziamento di importanti venture capital come BBVA Ventures, da due anni ha portato a termine la fusione con Payleven inglobando tutto sotto l’unico brand SumUp.
Infine, ha un costo di 89 euro e nessun canone di abbonamento o costi di installazione il mobile pos di Jusp nella versione Europe Light.

© OF Osservatorio Finanziario - riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito