logo-mini
Conti online: i piani (finora segreti) di Intesa Sanpaolo OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Livio Vincenti, di Intesa Sanpaolo, svela la strategia della sua banca, e racconta in esclusiva a Of le novità per i prossimi 12 mesi. In arrivo, novità a misura di web, con offerte dedicate all’acquisto di prodotti direttamente online, ma anche nuove forme di comunicazione tra cliente e banca, implementate sia sui canali tradizionali sia su quelli telematici.

Conti online: i piani (finora segreti) di Intesa Sanpaolo

Parola d’ordine? Differenziarsi. Soprattutto ora che i tassi creditori dei conti correnti online sono quasi tutti livellati intorno a quota zero. Il conto online del 2009-2010, infatti, perde gran parte del suo appeal. Archiviati i tassi creditori record di un anno fa, sia a regime che in offerta, ora gli interessi attivi che remunerano le giacenze lasciate in conto non arrivano a superare in media lo zero virgola qualcosa. È quanto emerge dall’analisi condotta da Of-Osservatorio finanziario in occasione dell’VIII Rapporto Conti Correnti (Vai al Rapporto) su un campione di 42 conti formato ‘basic’ di altrettanti istituti di credito. E allora, se l’interesse attivo non attrae più, è necessario trovare altre strade per vincere la concorrenza. Ne è convinto Livio Vincenti, responsabile Conti Correnti e Libretti, Direzione Marketing Privati di Intesa Sanpaolo che, intervistato da Of-Osservatorio finanziario, svela in esclusiva la ricetta per il nuovo anno. Il primo passo è puntare sul web, con offerte dedicate e funzionalità innovative in continua espansione. Ma non va dimenticato anche il contatto con la filiale e la consulenza diretta tra personale della banca e cliente. Ecco le novità di prossima uscita per i clienti di Intesa Sanpaolo.

Of.: Momento difficile eh…
Vincenti: Beh, sicuramente non possiamo nasconderci che in un contesto così mutevole com’è il mercato in questo momento, è necessario evolvere per rispondere ai nuovi bisogni dei diversi target di clientela.

Of.: In che modo vi differenziate dalla concorrenza?
Vincenti: In un modo molto semplice: instaurando una relazione di lungo periodo con i clienti. Una relazione basata sulla qualità del servizio e sulla consulenza, piuttosto che su promozioni, peraltro spesso di breve periodo.

Of.: E voi come fate?
Vincenti: Intesa Sanpaolo è la banca più presente su territorio nazionale con oltre 6.500 sportelli. Puntiamo ad un’offerta completa di servizi bancari alla clientela, a partire dalla relazione allo sportello fino alla comodità dei canali innovativi. Proprio grazie alla relazione con i clienti sappiamo quanto Internet sia diventato uno dei loro principali mezzi di comunicazione e di lavoro. Noi stiamo puntando sul web, sviluppando la possibilità di acquistare prodotti online (carte, prestiti personali, prodotti assicurativi), anche mediante l’utilizzo della firma digitale. Entro l’anno su internet la nostra gamma di offerta si arricchirà di ulteriori funzionalità e servizi acquistabili dal cliente senza doversi recare in filiale.

Of.: Altre novità?
Vincenti: Sì, sempre quest’anno aggiungeremo nuove forme di comunicazione via web: chat, chiamate voip, videochiamate, e in più potenzieremo quelle attuali, le e-mail, in modo da consentire maggiore interazione e significatività ai servizi di assistenza e di consulenza erogati dal contact centre a supporto dell’operatività dei canali diretti.

Of.: Ma ancora niente conti di deposito o Pct?
Vincenti: Per ora no. Dal nostro punto di vista, riteniamo sia opportuno servire la nostra clientela con offerte semplici, chiare e trasparenti. L’offerta dei nostri conti correnti ha queste caratteristiche. Pensiamo quindi che sia più efficace consentire alla clientela di personalizzare i propri investimenti, legati ad un bisogno di accumulo e/o alla previdenza, attraverso un servizio di consulenza per individuare le diverse esigenze, proponendo di volta in volta il prodotto più adatto, indipendentemente dalla tipologia di conto corrente.

Of.: Ma allora come vanno i conti correnti per l'online?
Vincenti: Molto bene. Sono sempre più richiesti, soprattutto dai giovani, che cercano nel conto uno strumento di gestione della propria liquidità, focalizzandosi più sul contenimento dei costi che su una elevata remunerazione.

Of.: Voi avete ad esempio ZeroTondo…
Vincenti: Sì, è la soluzione per chi cerca un conto corrente conveniente e una completa autonomia di gestione. Zerotondo prevede zero canone (del conto corrente, della Carta Bancomat e dei Servizi via Internet Cellulare e Telefono), zero spese di registrazione contabile e zero commissioni su tutte le disposizioni di bonifico, in Italia e in Europa, effettuate tramite internet, telefono e sportelli automatici. Inoltre sono gratuiti anche i servizi di domiciliazione delle utenze, rendicontazione elettronica e accredito dello stipendio o pensione.

Of.: Ma se si va allo sportello…
Vincenti: Lo sportello assolve anche altri tipi di servizi, è comprensibile che in questo caso vengano applicate delle commissioni. Zerotondo ha una commissione unitaria aggiuntiva pari a 2,50 euro per le operazioni effettuate in filiale. I giovani tra i 18 e i 26 anni però non pagano nemmeno questa, grazie alla versione Under 26 di Zerotondo.

Of.: ZeroTondo però non è un conto online puro…
Vincenti: La nostra forza, come dicevo, è la relazione e la capacità di andare incontro alle diverse esigenze del cliente. Con Zerotondo assolviamo a convenienza, autonomia, semplicità e servizio.

Of.: In che modo?
Vincenti: Da un lato curiamo tutti i mezzi di comunicazione con il cliente, come ad esempio il Servizio Clienti per coloro che preferiscono il contatto telefonico con l’operatore. In parallelo però, continuiamo a puntare sull’implementazione di servizi interattivi per i clienti abituati a navigare sul web e ad effettuare operazioni bancarie tramite questo canale.

Forum Scenari Immobiliari 2019

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito