logo-mini
Gennaio 2019. I migliori conti correnti, mutui, prestiti OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Il 2019 si apre confermando gli aumenti per conti correnti e mutui. Ma sono stati anche lanciati nuovi prodotti e promozioni: Creval presenta una nuova gamma di conti attualmente solo disponibile in alcune sedi, CheBanca! premia con spread ribassati chi richiede un mutuo superiore ai 250.000 euro e Poste Italiane punta sul prestito consolidamento. La sfida principale tra le banche, ma anche quella per fronteggiare FinTech e GAFA, si concentra però sui pagamenti digitali. UBI Banca, ad esempio, ha da poco annunciato per i clienti l’arrivo di Samsung Pay e Google Pay e a breve sarà disponibile anche il nuovo sistema di pagamento mobile di Bancomat

Gennaio 2019. I migliori conti correnti, mutui, prestiti

Leggi anche:
Dicembre 2018. I migliori conti, mutui, prestiti
Novembre 2018. I migliori conti, mutui, prestiti

Tratto dalle schede del DB Prodotti Bancari presenti nel rapporto La Bussola Retail di gennaio 2019

A conferma di quanto accaduto negli ultimi mesi del 2018, l’inizio del 2019 certifica da un lato il repricing al rialzo di tutti i prodotti e dall’altro il cambiamento epocale nelle filiali, molte delle quali ormai senza cassa e trasformate in luoghi di consulenza. Cambiamenti significativi, soprattutto, si segnalano nei pagamenti in particolare online e con carte cless, anche nella pubblica amministrazione. Online, infatti, oltre alle carte di credito o alle prepagate, si possono utilizzare da adesso servizi che abilitano al pagamento usando id e password del conto online direttamente da un portale differente da quello della banca. Si tratta dei PISP, le terze parti previste dalla PSD2 che entra nella fase attiva proprio quest’anno. E nel prossimo futuro, basterà avere un bancomat per pagare anche online oppure trasferire denaro da cellulare usando soltanto il numero di telefono grazie all’avvio di Bancomat Pay che integra Ji?y.

Ma ecco tutte le novità di inizio 2019.

Mutui. Continua il leggero rialzo degli spread già evidenziato alla fine del 2018. Questo mese è la volta di Intesa Sanpaolo, che pur confermando la promozione che riduce di 0,75% i Tan rispetto a quelli dei fogli informativi, aumenta sul variabile gli spread di 0,20 p.p. per quelli con LTV al 50% e dello 0,25 per quelli all’80%. Per Ltv al 50% lo spread standard (a cui va applicata la riduzione) passa così da 1,60% a 1,80% e per Ltv all'80% da 1,85% a 2,10%. Il rincaro degli spread dei mutui si riscontra anche nelle proposte di Poste Italiane, che propone (dopo i finanziamenti di Deutsche Bank) proprio quelli di Intesa Sanpaolo ai suoi clienti.
Aumentano dello 0,30% a tasso fisso e dello 0,15% a tasso variabile, invece, le proposte di Banco BPM. Così, senza differenziazione per Loan To Value il mutuo a tasso finito è attualmente all’1,80% a 15 anni mentre il variabile prevede uno spread dell’1,15%. Aumenti dello 0,10% anche per i finanziamenti ipotecari a tasso fisso della controllata del Gruppo Banco BPM, Webank che ora propone uno spread dello 0,35% fino al 70% e dello 0,45% fino all’80%.
Sempre in termini di finanziamenti ipotecari, si attende nel 2019 l’arrivo anche in Italia di nuovi prodotti o promozioni dedicate ai “mutui verdi” previsti dal progetto pilota Energy Efficient Mortgages nel cui pool rientrano anche 9 istituti italiani. Al momento le promozioni (come quelle di Crédit Agricole e BNL-BNP Paribas) si limitano a proporre sconti sullo spread o polizze in regalo a chi richiede un finanziamento per l’acquisto di una casa con classe energetica A o B. Mentre le notizie sulla stampa iniziano a preoccupare i clienti circa il futuro dei mutui di fronte all’annuncio che l’Euribor lascerà presto il posto a parametri diversi sia di nome sia di fatto.

Conti correnti. Il 2019 si apre confermando l’aumento generale dei costi legati all’uso del conto corrente, trend già rilevato negli ultimi mesi del 2018. UniCredit ha recentemente aumentano il costo della carta di credito Flexia portandolo a 40 euro e leggermente anche quello delle operazioni allo sportello non incluse nel canone (da 3,25 a 3,50 euro) anche per il conto mobile di buddybank. Inoltre, ha annunciato che dal 1° aprile 2019 tutti i moduli del conto MyGenius avranno un canone maggiorato di 1 euro al mese. Crédit Agricole, invece, inizia il 2019 con l’applicazione di un canone mensile di 48 euro alle nuove sottoscrizioni del conto online Conto Adesso, in precedenza gratuito.

Liquidità. Diverse le promozioni proposte dalle banche per cercare di far “parcheggiare” la liquidità di nuovi e già clienti nei prodotti di risparmio e nei depositi. Banca Mediolanum, ad esempio, conferma il rendimento dell’1,70% sul PCT dal collegare al conto corrente. Poste Italiane, invece, punta sui libretti di risparmio con una nuova iniziativa che premia chi sottoscrive il Libretto Smart dematerializzato e associa il codice Iban di un conto corrente bancario per la ricezione di un bonifico di importo uguale o superiore a 10.000 con, a estrazione, una FIAT 500L o 150 buoni Amazon del valore di 250 euro. Mentre Credem continua a proporre l’1,75% sulla linea vincolata a 3 mesi previa sottoscrizione anche di una unit linked o di un prodotto di risparmio gestito e Unipol Banca è tornata a proporre la Promo Time Deposit con rendimento del 2% a 4 mesi se si abbina al deposito anche la sottoscrizione di un Fondo Comune d’investimento, mentre precedentemente era previsto l'investimento congiunto in Pir.

Prestiti. Molto eterogenee sono le promozioni sui prestiti. Pochi riducono i Tan, ad esempio Intesa Sanpaolo, mentre ING lo fa, ma a patto che le rate vengano addebitate su Conto Corrente Arancio. Crédit Agricole, invece, propone un cofanetto SmartBox a chi richiede un prestito Agos. Gli altri istituti a inizio 2019 hanno prolungato le precedenti offerte sui prestiti personali, con Poste Italiane che si concentra principalmente sul consolidamento dei debiti e sulla cessione del quinto.

Carte e pagamenti. Particolare dinamismo si riscontra nel segmento relativo alle carte e ai pagamenti, che diventano sempre più digitali in vista della piena operatività della Psd2 a partire dal prossimo 14 settembre 2019. Si stanno per esempio preparando al lancio di nuovi servizi di pagamento Google e Facebook: la prima, infatti, ha da poco ottenuto in Lituania una licenza di e-money che permetterà di allargare la sua offerta in Europa in ambito finanziario. Facebook, invece, che ha già una licenza di e-money in Irlanda, sta lavorando alla sua prima criptovaluta che permetterà agli utenti di trasferire denaro tramite Whatsapp. Anche se, inizialmente, il servizio sarà esclusivamente rivolto al mercato indiano.
Intanto, nell’attesa che arrivino nuovi operatori non bancari, si intensifica la concorrenza, soprattutto per quanto riguarda i pagamenti digitali e innovativi. Bancomat Pay, che è previsto in arrivo per il 1° febbraio 2019 consentirà l’accesso al wallet digitale e ai pagamenti da mobile a tutti i possessori di carte Bancomat (che in Italia sono 37 milioni). Intanto, BNL BNP Paribas punta su Garmin Pay offrendo doppi punti fedeltà a chi utilizza il wallet per i pagamenti. Intesa Sanpaolo e Banca Mediolanum, invece, continuano a mantenere gratuiti gli invii di denaro con Ji?y, il servizio che da febbraio verrà rimpiazzato da Bancomat Pay. UBI Banca ha da poco annunciato la disponibilità dei servizi di wallet Samsung Pay e Google Pay. Mentre UniCredit continua a premiare, per tutto il mese di gennaio, chi richiede una carta della gamma UniCreditCard Flexia del circuito Mastercard o una Genius Card, e la registra sul Wallet Apple.

I MIGLIORI DEL MESE

Conti: gamma A Modo Tuo di Creval
Creval ha lanciato il 31 dicembre 2018 la nuova gamma di conti correnti "A Modo Tuo", attualmente disponibile, solo per le sedi di Lecco, Milano San Fedele, Sondrio, Trento e per la filiale di Chiavenna. A Modo Tuo Comfort, con canone di 10 euro al mese, è un conto a pacchetto dedicato in particolare a famiglie con operatività medio bassa e pensionati con operatività bassa, che utilizzano i prodotti e i servizi bancari più comuni. A Modo Tuo Fist Class, a 28 euro al mese, è dedicato a famiglie e pensionati che necessitano dei servizi bancari più comuni ma dispongono di un discreto patrimonio da investire.
A Modo Tuo Exclusive, invece, ha canone di 24 euro al mese ed è dedicato ai clienti con esigenze finanziarie complesse. A Modo Tuo Easy, infine, a 6 euro al mese è dedicato in particolare ai giovani e in generale ai clienti che utilizzano il conto corrente prevalentemente per operazioni di prelievo e versamento e non necessitano di particolari servizi.

Mutui: spread 0% e sconti per mutui da 250.000 euro con CheBanca!
CheBanca!, ha rinnovato fino al 31 gennaio 2019, la promozione sul mutuo acquisto prima casa con spread dello 0%. Per usufruire dell'offerta è necessario che la durata sia pari al massimo a 10 anni e che non si superi il 50% del valore dell'immobile. Il finanziamento deve essere stipulato entro il 31 marzo 2019. Per un mutuo a tasso fisso di 100.000 euro in 120 rate si ha una rata mensile di 868,44 euro per un Taeg dell'1,16%.
CheBanca! ha inoltre avviato una nuova iniziativa dedicata a chi richiede un mutuo con importo superiore a 250.000 euro. Per richieste sempre fino al 31 gennaio 2019 ed erogazioni entro il 31 marzo 2019 è prevista una riduzione dello spread dello 0,10%. La promozione è valida per tutte le tipologie di mutuo e per tutte le finalità.

Prestiti: Prestito Consolidamento di Poste Italiane
BancoPosta ha prolungato fino al 28 febbraio 2019, la promozione sul prestito di consolidamento che permette ai titolari di Conto Corrente BancoPosta che chiedono un importo uguale o superiore ai 15.000 euro, di ottenere un finanziamento con Tan fisso dell’8,40%. Così, per esempio, per un prestito di 18.000 euro da rimborsare in 90 rate mensili da 270,24 euro, si ha un Tan fisso dell’8,40% per un Taeg dell’8,77%.

Carte e pagamenti: Google Pay e Samsung Pay con UBI Banca
Il 20 dicembre 2018, UBI Banca ha lanciato i due servizi di mobile payments di Google e Samsung: Google Pay e Samsung Pay. Attualmente il servizio è utilizzabile solo dai titolari di carte di credito, ma la banca ha già comunicato che nei prossimi mesi il mobile payments sarà esteso anche ai titolari di carte di debito e prepagate. Le carte di credito attualmente supportate sono: Hybrid, Libra, Kalìa. Il servizio di pagamento mobile è stato attivato anche da IWBank.

Risparmio: PCT di Banca Mediolanum
Banca Mediolanum ha prolungato fino al 31 marzo 2019 la promozione per chi sceglie di sottoscrivere un Conto Mediolanum. I clienti che attivano il Mediolanum PCT ottengono un tasso d’interesse del 1,70% annuo netto per 3 mesi. L'importo minimo sottoscrivibile è di 15.000 euro e massimo di 250.000 euro.

© Of-Osservatorio finanziario – riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito