logo-mini
I pagamenti diventano “invisibili” e hi-tech. Le novità al l... OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Pagare il biglietto dell’autobus con il riconoscimento facciale. Fare la spesa senza nemmeno tirare fuori il portafoglio. Acquistare e ordinare cibo direttamente da un tavolo intelligente che informa anche quanto tempo resta prima che apra il Gate dell’aeroporto. Il mondo dei pagamenti è in trasformazione. Ecco le ultime (sorprendenti) novità

I pagamenti diventano “invisibili” e hi-tech. Le novità al limite dell’inimmaginabile

È l’ultima frontiera dei pagamenti intelligenti, che elimina persino il supporto fisico di carte o smartphone. In gergo tecnico si chiameranno “invisible payments”, cioè letteralmente “invisibili”, e consentiranno di fare acquisti senza nemmeno dover tirare fuori dalla tasca portafoglio o cellulare. Il mondo dei pagamenti è in continua trasformazione. E gli annunci recenti di servizi in arrivo o in fase di test sono a volte talmente sorprendenti da sembrare quasi fantascienza Come pagheremo in futuro? Gli esperti assicurano: con la biometria. E sarà talmente intelligente, che saprà riconoscere non solo le nostre impronte digitali, ma anche il volto e i nostri comportamenti.

La biometria


Tra le ultime novità in arrivo presentate in occasione del Salone dei Pagamenti che si è svolto a Milano tra il 7 e il 9 novembre 2018, per esempio, Mastercard ha annunciato di essere al lavoro per sperimentare la biometria comportamentale. Insieme alla società NuData, recentemente acquisita e specializzata nella biometria e nell'analisi dei comportamenti, infatti, il colosso delle carte di credito ha iniziato a creare nuove soluzioni di acquisto "invisibili" sfruttando appunto la biometria comportamentale, che diventa quindi il punto di accesso a siti web per i quali occorre il login.
Non solo. È in fase di test anche un servizio che consente di pagare il biglietto dell’autobus grazie al riconoscimento del volto. Funzionerà così: quando il cliente salirà sul bus un sistema di scansione del volto sarà in grado di riconoscerlo e di addebitare il costo del biglietto sul suo account personale.

Anche il settore della grande distribuzione sarà completamente trasformato. Già in USA è arrivato il primo Amazon Go, il supermercato senza casse che addebita il costo dei prodotti direttamente sul wallet virtuale. In Italia, invece, grazie all’accordo tra Mastercard e Auchan Retail Italia è fase di espansione il servizio AuchanSpeedy: finora in fase di test in due punti vendita a Milano e Brescia, dall’8 novembre si può sperimentare in altri 50 negozi. Lanciato lo scorso marzo, si tratta del primo servizio che permette di saltare del tutto il passaggio in cassa: con un’app per smartphone si scansionano i prodotti e si acquistano con una delle carte registrate al wallet digitale grazie a Masterpass.

Oggetti sempre più connessi


Smartwatch e non solo. Tutti gli oggetti diventano connessi e potenziali strumenti di pagamento. Anche in questo caso le principali novità arrivano da Mastercard che, in occasione del Salone dei Pagamenti 2018 di Milano, ha mostrato la demo di interessanti novità che stanno per essere diffuse su scala internazionale. Come per esempio, le nuove vending machine Evoca che funzionano anche tramite l'apposita applicazione Breasy che consente di pagare ciò che si ordina alla macchinetta direttamente da mobile, senza quindi aver bisogno di monete a disposizione. Non solo, l’app è anche in grado di gestire la coda: mostra quante persone ci sono davanti a noi in attesa, e consente di ordinare la bevanda preferita direttamente con un tap sul display.

È pensato per chi viaggia, invece, il priceless touch table: un tavolo touchscreen e interattivo che troverà la sua collocazione ideale soprattutto negli aeroporti, all’interno di lounge e food court aeroportuali. In pratica si tratta di un grande tavolo dotato touchscreen che include su tutta la sua superficie un monitor da 55 pollici e in risoluzione a 4K, sempre connesso, per consentire agli utenti di navigare tra molteplici contenuti grazie ad un hardware di accelerazione grafica dedicato e a un software a latenza zero che rende la navigazione super veloce.

Dal tavolo smart, dunque, si potranno ordinare i piatti dei vari ristoranti presenti nelle food court degli aeroporti, accedendo anche a tutta una serie di servizi multicanale collegati. Si potrà quindi approfondire la filosofia dei vari chef, ma anche consultare video-ricette interattive. Inoltre, il tavolo è stato progettato per dare aggiornamenti in tempo reale sui voli in partenza, fornisce informazioni aggiornate sui principali avvenimenti del giorno nella città di destinazione, e offre la possibilità di selezionare i piatti dai menù dei vari ristoranti più adatti al tempo rimanente. Il tavolo, infatti, valuta il tempo a disposizione prima dell'apertura del Gate e dell’imbarco dell’utente, indicando quali piatti è meglio consumare per evitare di incorrere in qualche ritardo. Una volta ordinato il pranzo o la cena, poi, grazie alla tecnologia contactless integrata è possibile pagare il conto direttamente dal tavolo avvicinando la carta contactless o lo smartphone al terminale di pagamento.

Chi prende i mezzi di superficie o le metropolitane, grazie al tornello del futuro realizzato da Mastercard in collaborazione con Pluservice, può accedere ai sistemi di trasporto urbano senza utilizzare il biglietto cartaceo. Basta scansionare con lo smartphone un apposito QR Code validando i biglietti acquistati precedentemente in app, oppure scegliere la tecnologia Nfc.

Infine, per chi fa shopping, è nuovissima anche la partnership con Swarovski e basata sull’utilizzo della virtual reality. La nuova app di shopping virtuale permette di esplorare virtualmente l'arredamento di una casa e acquistare le opere di cristallo con Masterpass senza mai lasciare la “virtual realiy experience.” Si potranno quindi selezionare tutti gli articoli in edizione limitata che sono venduti solo in luxury boutiques selezionate.

guarda il video di Massimo Tessitore, Head of Multichannel, Mobile Payment & E/M Commerce di Intesa Sanpaolo:

Le nuove carte


Anche le carte di nuova generazione cambiano e si trasformano, diventando intelligenti e hi-tech. L’ultima novità, presentata congiuntamente da Intesa Sanpaolo e Mastercard, è una carta contactless dotata di tecnologia biometrica. Per ora è in fase di test a Torino, Milano e Roma, ma la sperimentazione, fanno sapere, non durerà più di 16 settimane.
A differenza delle normali carte di credito, poi, include la tecnologia biometrica per il riconoscimento delle impronte digitali: così basta posizionare il dito sulla carta dove è presente l’apposito simbolo per autorizzare la transazione. La carta, inoltre, si autoricarica e il chip biometrico funziona grazie all’energia prodotta dal Pos.

Guarda il video di demo sul funzionamento della nuova carta di Mastercard e Intesa Sanpaolo

Anche Postepay, la nuova società del Gruppo Poste Italiane, ha presentato numerose novità. A partire da Postepay Connect, il servizio evoluto che unisce la prepagata in versione sostituisci conto, e dotata di codice Iban, Postepay Evolution con la SIM PosteMobile del gestore telefonico del Gruppo. In questo modo, basta una sola app per gestire sia la carta che le utenze telefoniche. Tante anche le nuove funzionalità, come per esempio il servizio G2G per trasferire in tempo reale i Giga a disposizione tra due sim Connect. Inoltre, è sempre attivo il P2P per il trasferimento di denaro tra due carte Postepay.
Tra gli altri servizi vi è la possibilità di rinnovare il canone annuale della SIM e della Postepay con un addebito automatico sulla Postepay Evolution.

Il servizio Postepay Connect ha un costo annuo di 70 euro, in promozione fino al 1° dicembre 2018, e include il canone annuo della Postepay Evolution pari a 10 euro, il canone annuo del piano tariffario PosteMobile Connect pari a 60 euro. Non sono, invece, previsti costi di attivazione, mentre per quanto riguarda il piano tariffario PosteMobile Connect include Credit illimitati per chiamate e SMS, 10 giga al mese di navigazione 4G, 5 giga in più a 1 euro da richiedere in caso di necessità e il servizio g2g gratuito.

Nuovissima anche l’app Postepay +, utilizzabile da tutti i clienti titolari di una carta Postepay o Postepay Evolution. Con Postepay + si visualizzano direttamente via app i prodotti e i servizi offerti dalle società partner e si può procedere all’acquisto direttamente da mobile. Così, per esempio, si possono acquistare i documenti di viaggio per il trasporto pubblico locale o i rifornimenti di carburante presso le stazioni di rifornimento dei partner abilitati.

Wallet


Grandi novità arriveranno il prossimo anno dal mondo dei mobile payments. Jiffy, il servizio di trasferimento di denaro in modalità P2P creato da SIA, infatti, sta per trasformarsi grazie al circuito Pagobancomat dando vita al nuovissimo Bancomat Pay. Il wallet, che includerà tutte le funzionalità già presenti in Jiffy, permetterà anche di disporre pagamenti nei negozi utilizzando il QR Code. Sarà presente all’interno dei portafogli virtuali delle banche che già offrono Jiffy. Mentre chi ancora non ha attivato il servizio avrà a disposizione un’apposita app omonima. L’obiettivo, fa sapere la società, è ambizioso: il servizio, infatti, sarà potenzialmente utilizzabile da subito da tutti i titolari di carte di bancomat in Italia, per un totale di 37 milioni di possibili nuovi utenti. Andando quindi ad ampliare significativamente la base clienti che, attualmente, conta circa 5 milioni di attivazioni.

© OF-Osservatorio Finanziario – riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito