logo-mini
Millennials, pagamenti digitali, pos “intelligenti”: la rivo... OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Hanno lanciato un nuovo wallet per giovani e giovanissimi per pagare le spese da smartphone. Oltre a un servizio per rateizzare (sempre da mobile) le spese del mese. E un nuovo pos smart che funziona anche da registratore di cassa. E per il futuro? OF lo ha chiesto a Daniele Coda, Head of Marketing di Nexi

Millennials, pagamenti digitali, pos “intelligenti”: la rivoluzione digitale secondo Nexi

Leggi anche:
» Carte di credito e Bancomat “diventano” app. Ecco come si pagherà nei prossimi mesi
» Zollo (Bancomat): “vi svelo tutte le novità per il 2019”

C’è l’app per i giovanissimi che consente loro di scambiarsi denaro in tempo reale utilizzando solo il telefono cellulare. C’è un nuovo servizio che permette di rateizzare le spese disposte con la carta di credito con pochi clic via app. E per i commercianti, invece, un nuovo pos super intelligente che funziona anche come registratore di cassa. Daniele Coda, Head of Marketing di Nexi svela a OF Osservatorio Finanziario tutte le ultime novità e i servizi del futuro abbinati alle carte di credito. Ecco quali sono.

OF: Un tempo le carte di credito erano lo strumento principale per gli acquisti sul web. O per i viaggi. Ora che anche le carte Bancomat attiveranno queste funzionalità, come crede che cambieranno i rapporti di forza sul mercato?
Coda: Non parlerei di cambiamento del rapporto di forza, bensì di un mercato in grande sviluppo.
I pagamenti digitali continueranno a crescere, sia grazie alla spinta di player come Nexi che sta mettendo sul mercato diversi prodotti innovativi e tecnologicamente all’avanguardia, sia grazie all’ingresso sul mercato di nuove soluzioni e nuove opportunità.

OF: Però le carte prepagate, strumento principale per gli acquisti online, potrebbero risentirne…
Coda: Le carte prepagate restano fondamentali per specifici target di clienti: i cittadini che hanno bisogno di uno strumento di pagamento ma non possono aprire un conto corrente, i giovani, chi vuole gestire il proprio strumento di pagamento in modo differente da una carta di credito.

OF: Ma quale è la penetrazione delle carte in Italia?
Coda: Parlare di carte di credito, oggi, è riduttivo. È più corretto parlare di pagamenti digitali: in Italia il 23% degli acquisti delle famiglie viene effettuato con strumenti di pagamento digitale, contro il 42% registrato mediamente a livello europeo, il 65% di UK e l’85% circa dei Nordics. Anche in Italia, però, stiamo crescendo e l’obiettivo è allinearsi alla media europea.

OF: Qual è la causa del ritardo nel nostro Paese?
Coda: In Italia abbiamo 2 milioni e mezzo di pos e 109 milioni di carte in circolazione: l’infrastruttura c’è, ma scontiamo un ritardo culturale. Grazie alle nuove modalità di pagamento digitale, su cui come Nexi stiamo puntando, il gap con l’Europa si ridurrà. Siamo convinti che anche in Italia ogni pagamento sarà digitale: non è questione di se, ma di quando.

OF: Infatti, le carte di pagamento nel corso degli ultimi mesi soprattutto hanno subito una forte accelerazione al cambiamento…
Coda: Sono stati introdotti numerosi servizi innovativi e funzionalità che, senza dubbio, aiutano la crescita del mercato. Nella nostra vita quotidiana abbiamo modificato non solo il nostro modo di pagare ma anche di comprare, basti pensare all’e-commerce: per questo i pagamenti digitali sono sempre più indispensabili. Secondo i dati diffusi dal Politecnico di Milano, infatti, sono in crescita del 9% anno su anno. Inoltre, il cless quintuplicherà nei prossimi due anni, il mobile proximity payments movimenta già un giro d’affari di circa 100 milioni ed è destinato a crescere. Le condizioni per una crescita forte ci sono e, come Nexi, siamo in prima linea per supportare questa crescita.

OF: Nell’ultimo anno voi avete introdotto molte novità legate ai pagamenti…
Coda: Sì, per esempio siamo stati tra i primi in Italia a mettere a disposizione delle banche Apple Pay, Samsung e Google Pay, tutte integrate nella nostra app Nexy Pay, la più scaricata tra le app finanziarie. Abbiamo lanciato YAP, un’app di pagamento e scambio di denaro pensata appositamente per i millenials. In più, tramite la nostra app Nexi Pay, abbiamo messo a disposizione una serie di servizi ad alto valore aggiunto, tutti gestibili direttamente dallo smartphone. Solo per citare alcune delle novità che abbiamo introdotto.

OF: C’è anche Easy Shopping…
Coda: Sì, è una funzionalità che permette di rateizzare, tramite App Nexi Pay o su nexi.it, anche solo un singolo acquisto effettuato con carte Nexi: non serve presentare documenti aggiuntivi per l’apertura del piano e la rata mensile ha un costo fisso, chiaro, con un importo in euro anziché in percentuale. è possibile decidere di rateizzarlo scegliendo tra le diverse condizioni proposte. Si può rateizzare ogni singolo acquisto tra i 250 e i 2400 euro, mentre la durata del piano può variare da un minimo di 3 mesi a un massimo di 24. Ci sono anche altri servizi come #IoVinco: chi paga gli acquisti con la carta di credito o lo smartphone ha la possibilità ricevere una surprise box, e vincere uno dei premi in palio.

OF: E sul fronte dei merchant?
Coda: Abbiamo lanciato lo SmartPOS, il terminale più evoluto sul mercato: oltre a un design innovativo, dispone di una serie di applicazioni integrate, tra cui un applicativo di gestione cassa, e sono corredati di un app store integrato che permette agli esercenti di arricchire i servizi fruibili tramite il device, semplicemente “scaricando” delle app. Si tratta di una innovazione estremamente rilevante, di portata paragonabile alla nascita dello smartphone e che trasforma il POS in un vero Point-of-service. Tra le app presenti sugli SmartPOS c’è anche la app Nexi Business che permette agli esercenti – grazie anche a sofisticati algoritmi di analitics - di gestire in modo semplice dal proprio smartphone tutti gli incassi della propria attività, con una visione d’insieme e di dettaglio su tutte le transazioni effettuate, in negozio e online.

OF: Tornando a YAP, perché avete lanciato questa app pensata per giovani e giovanissimi?
Coda: Da una ricerca di mercato abbiamo scoperto che i ragazzi sono più propensi all’utilizzo dei servizi evoluti delle terze parti. Per questo abbiamo lanciato un prodotto, a servizio delle nostre banche partner, completamente digitale, senza plastica, pensato su misura per i giovani. Da qui si scambiano soldi in tempo reale e si può anche dividere la spesa con gli amici.

OF: E per il futuro?
Coda: Il nostro obiettivo è continuare a lavorare per le nostre banche partner. Continueremo a offrire loro prodotti e servizi altamente innovativi affinché possano metterli a disposizione dei propri clienti, siano essi esercenti, aziende o privati.

Intervista estratta da La Bussola Innovazione di Febbraio 2019. Leggi qui l’intervista completa



© OF Osservatorio Finanziario – riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito