logo-mini
Febbraio 2020. Hi-Tech & banche. I Migliori del Bimestre OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Intesa Sanpaolo ha lanciato il suo primo aggregatore di conti correnti. Poste Italiane ha aggiornato l’app Postepay introducendo il “salvadanaio digitale”. La newco tra Sisalpay e Banca 5 pubblicizza la sua prima carta di pagamento. Mentre, dall’estero, Amazon ha fatto sapere di essere al lavoro sui pagamenti biometrici che si autorizzano con il palmo della mano. Ecco tutte le novità

Febbraio 2020. Hi-Tech & banche. I Migliori del Bimestre

Tratto dalle schede del DB Prodotti Bancari presenti nel rapporto La Bussola Innovazione di febbraio 2020
A inizio anno si segnala un grande dinamismo nell’ambito della multicanalità. I piani industriali delle principali banche mostrano un sempre maggior interesse a spostare i clienti sui servizi digitali e fai-da-te, creando quindi una nuova offerta digital che sia fruibile direttamente online in tempo reale, o quasi. In questo ambito, per esempio, tra gli obiettivi principali vi è quello di rendere disponibili i prestiti via home banking e app e di sviluppare nuovi sistemi di digital onboarding, che consentano ai clienti di sottoscrivere prodotti e conti correnti via pc o direttamente da mobile.

Il primo numero del 2020 de La Bussola Innovazione, comunque, conferma i trend di sviluppo ipotizzati negli ultimi mesi dello scorso anno. Gli effetti dell’entrata in vigore della PSD2, infatti, stanno portando alla nascita di nuovi prodotti ibridi che trasformano l’offerta bancaria.

L’avvento delle “terze parti autorizzate” ha accelerato la trasformazione degli istituti tradizionali, soprattutto in due ambiti: home banking e pagamenti.
Nell'home banking, il servizio di aggregazione dei conti è al centro dell'attenzione. Dopo i già noti Yolt di Ing e Illimity Connect (per limitarci al mercato italiano), anche Intesa Sanpaolo ha attivato un servizio, fruibile via home e via app, che OF ha provato e descrive in questo report. Successivamente, è stata la volta di Banca Sella.

Quello dei conti correnti aggregati potrebbe essere uno dei filoni più seguiti dagli istituti di credito nei prossimi mesi. A fine 2019, infatti, è approdata in Italia Tink, la piattaforma svedese di open banking finanziata, tra gli altri, da Poste Italiane, che offre ai clienti l’accesso ai dati di dodici banche italiane e tra i suoi servizi digitali include proprio quello dell’account aggregation. BNL-BNP Paribas ha già comunicato l’intenzione di implementare le soluzioni di Tink non solo per l'aggregazione dei conti, ma anche per altre novità nel campo dei pagamenti e della gestione delle finanze personali. La FinTech svedese ha siglato un accordo quadro con la capogruppo in Francia.

Il secondo ambito che risulta maggiormente “contaminato” dalla competizione con le società Fintech è quello dei pagamenti, che continuano a diventare sempre più digitali, con l’obiettivo di superare la contrapposizione tra mondo fisico e ambiente virtuale. Nel bimestre di rilevazione, continua il processo di adeguamento ai servizi di mobile payments. E mentre Intesa Sanpaolo espande l’utilizzo delle sue carte virtualizzate ai portafogli digitali dei dispositivi wearable di Garmin e Fitbit, Ventis Spa, del gruppo bancario cooperativo Iccrea, è pronta a sbarcare sul mercato con un nuovissimo sistema proprietario Ventis Pay. Dall’estero, intanto, arrivano le prime sperimentazioni di pagamento biometrico di Amazon. Mentre facebook, dopo mesi di test, si dice pronta a lanciare il suo Whattsapp Pay, che sfrutterà l’app di messaggistica istantanea per lo scambio di denaro.

I MIGLIORI DEL BIMESTRE


HOME BANKING: XME Banks di Intesa Sanpaolo
Intesa Sanpaolo, il 24 gennaio 2020, ha lanciato il nuovo servizio di aggregazione dei conti correnti, reso disponibile grazie alla PSD2. La nuova funzione si chiama XME Banks e permette di avere a disposizione, direttamente dall'home banking o dall'app di Intesa Sanpaolo, le informazioni relative a saldo e movimenti dei conti di pagamento accessibili online che il cliente intrattiene presso altre banche o prestatori di servizi di pagamento.

Il nuovo servizio può essere attivato direttamente da home banking e app, senza costi aggiuntivi. La banca ha anche informato che si può decidere di collegare i conti al servizio a distanza My Key in modo continuativo o effettuare un unico accesso.

XME Banks permette di integrare, oltre ai conti correnti, anche le carte prepagate e le carte di credito se la banca di radicamento lo consente. Per le carte di credito sono visibili il saldo, i movimenti o entrambi a seconda della banca. Per i conti compaiono anche grafici, filtri ed etichette per personalizzare la visualizzazione delle informazioni. È disponibile poi una visione aggregata delle entrate e delle uscite di tutti i conti correnti posseduti. Ed è infine attivo il servizio per l'organizzazione di tutte le spese, a prescindere dal conto su cui vengono addebitate, in un unico posto per semplificare la gestione del bilancio. (Leggi la prova di utilizzo su La Bussola Innovazione di Febbraio 2020).

APP: Postepay di Poste Italiane
BancoPosta, nel bimestre di rilevazione, ha rilasciato una nuova versione dell’app Postepay con look completamente rinnovato e nuove funzionalità per la gestione delle carte prepagate. La principale novità riguarda il nuovo Salvadanaio digitale per realizzare gli obiettivi di spesa con l’accumulo di piccole somme di denaro.
È stata anche introdotta la possibilità di impostare l’accesso ai pagamenti attraverso l’impronta digitale e l’attivazione dei pagamenti contactless attraverso una carta Postepay abilitata. Inoltre, dalla sezione “Paga” è possibile effettuare ricariche per i principali operatori telefonici.

È stato inserito poi il nuovo sistema di pagamento in mobilità precedentemente in fase di test "codice Postepay" che consente di disporre acquisti utilizzando il Qr Code.
Per quanto riguarda la gestione delle carte prepagate è possibile importare le ricariche automatiche e ricorrenti delle Carte Postepay, anche con carte di altre banche. Infine, è prevista la possibilità di monitorare e gestire le spese e disporre il trasferimento fondi internazionale con Western Union.

MOBILE PAYMENTS: Amazon e i pagamenti con il palmo della mano
Dopo aver lanciato il primo supermercato al mondo senza casse, Amazon Go, il colosso dell’e-commerce starebbe pensando a una nuova soluzione di pagamento biometrica che consentirebbe di effettuare acquisti senza carte di credito e smartphone ma semplicemente con la mano. Il sistema, secondo indiscrezioni di stampa diffuse a fine gennaio 2020, è attualmente in fase di test e prevede la possibilità di trasferire tutte le informazioni contenute nella carta di credito dentro l’immagine della mano. Il servizio è pensato per l’autorizzazione degli acquisti al supermercato, al ristorante o al bar. Sebbene sia ancora nelle sue fasi iniziali, il progetto vede già il coinvolgimento di Visa, mentre sono già stati avviate le trattative anche con Mastercard.

CARTE E POS: Carta Sisalpay di Sisalpay-Banca 5
Il 21 gennaio 2020 la NewCo SisalPay - Banca 5, Gruppo Intesa Sanpaolo nata dall'accordo fra Intesa Sanpaolo e Sisal, ha debuttato in tv per la sua prima campagna di comunicazione a sostegno del lancio della nuova carta SisalPay. Lo spot punta a valorizzare l'uso della carta come strumento con cui effettuare tutti i pagamenti in sicurezza.
La Carta SisalPay è una prepagata Mastercard contactless dotata di codice Iban che può essere utilizzata offline ed online. Non ha costi di attivazione, il canone annuo è pari a 5 euro e il costo di ricarica nei punti SisalPay è di 1,50 euro. a Sconti BancoPosta per offrire promozioni mirate, anche grazie alla geolocalizzazione.

© OF Osservatorio Finanziario – riproduzione riservata

ventottesimo forum Scenari Immobiliari

 

Leggi Anche:


Contatti

OF Osservatorio Finanziario

OfNews è una realizzazione di OF Osservatorio Finanziario. Leggi Privacy Policy (formato PDF)

Visita il sito