logo-mini
Of-MigliorMutuo 2009 OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Ecco i migliori mutui al tempo di crisi del credito. MigliorMutuo09, Quarta edizione di Of-MigliorMutuo, è Mutuo Protezione di Banca Monte dei Paschi di Siena. Al secondo posto Domus Fisso di Intesa Sanpaolo e al terzo Zaffiro Giovani di Banca Sella. Premio migliore emittente a Veneto Banca Holding

Of-MigliorMutuo 2009

» Leggi anche Of-MigliorMutuo 2011

Nell’anno “horribilis” del credito la Quarta Edizione del Rapporto di Of-Osservatorio Finanziario (*) MigliorMutuo, presenta due elementi nuovi, si potrebbe affermare di rottura, rispetto alle Classifiche degli anni precedenti.
Per la prima volta, infatti, vince il Primo Premio come Of-MigliorMutuo, un prodotto a tasso variabile, invertendo una tendenza che aveva visto consolidarsi alla vetta delle Classifiche sempre mutui a tasso fisso.
Il tasso fisso è stato meno richiesto nel 2009. In pratica si sono capovolti i numeri tra fisso e variabile dal 2008 al 2009: nel 2008 la richiesta di fisso è stata pari all'82%, mentre nel 2009 è scesa a quota 41%. Al contrario il variabile, nel 2008, si era fermato a quota 17%, la più bassa degli ultimi 10 anni, mentre oggi è risalito al 57%. I motivi di questo scambio tra le due tipologie di mutuo nella scelta delle famiglie sono principalmente due. Primo: la diminuzione dell'Euribor, l'indice di riferimento per calcolare un variabile, ha reso particolarmente vantaggioso questo tasso rispetto al fisso, che ha un valore anche di 3 punti percentuali superiore. Secondo: le banche hanno fatto a gara nell'offrire opzioni di protezione. Nell'indice MeteoMutuo© di Of, oggi il tasso fisso medio è, per una richiesta di 100mila euro restituibile in 15 anni che è la simulazione standard di Of, pari al 5,8%, il variabile medio è a quota 2,22% mentre il misto è di poco superiore al 3%.

Lunga vita alle banche territoriali
Ma soprattutto, seconda novità assoluta del Of-MiglioMutuo09, il riconoscimento quale miglior emittente va a una banca territoriale, la Veneto Banca Holding. Le ragioni di questa scelta vengono motivate più avanti in questa presentazione dei risultati. Qui, subito, preme sottolineare un particolare di grande interesse. L’importante riconoscimento premia la banca di Montebelluna (Treviso) per i suoi meriti in quanto, ad esempio, offre uno dei migliori mutui a tasso Bce presenti sul mercato. Ma la incorona anche come simbolo, portabandiera delle Banche Popolari, e in generale delle cosiddette banche territoriali, tra cui vanno incluse molte Casse di Risparmio e Banche di credito cooperativo. Veneto Banca è la numero uno, perché nel 2009 le banche territoriali sono state in prima fila nell’erogazione del credito ai privati. E infatti mentre i rubinetti dei grandi istituti restavano a lungo drammaticamente asciutti, erano proprio gli istituti radicati sul territorio, quelli che negli anni scorsi sembravano essere destinati a diventare bocconi deliziosi degli appetiti voraci della fame di aggregazioni a erogare finanziamenti, a dare ossigeno ai giovani, a firmare contratti convenienti.

Nuove Classifiche
Queste due novità, sia pur così importanti, non sono le uniche sorprese del IV Rapporto Of-MiglioMutuo di Osservatorio finanziario. Alle tradizionali Classifiche (Miglior Mutuo in Assoluto, Miglior Tasso Fisso, Miglior Tasso Variabile, Miglior Tasso Misto, Mutuo più Innovativo, Miglior Mutuo Online, Migliore Emittente), questa Quarta Edizione presenta due graduatorie nuove: Miglior Mutuo a Tasso Variabile Bce e Migliore Portabilità.
Nel 2009, infatti, il carnet di numerosi istituti si è arricchito di una nuova tipologia di finanziamenti, il variabile Bce, il cui tasso è calcolato sull’indice di rifinanziamento deciso dalla Banca centrale europea e non sul tasso di mercato, l’Euribor. Si tratta di un prodotto fortemente voluto da Mario Draghi, il Governatore della Banca d'Italia, ma osteggiato in generale dalle banche, che l'hanno inserito a listino con spread elevati, in media +43% rispetto ai mutui variabili/Euribor (leggi: Le 10 novità per il 2010: Prima parte, l’articolo pubblicato all’interno dello Speciale Aspettando MigliorMutuo09, di Osservatorio finanzario)

Inoltre, il 2009 sarà ricordato come l'anno della surroga (da qui la decisione di premiare il mutuo più “portabile”), in cui tutte le banche e finanziarie hanno rifatto i listini e riorganizzato le strutture di vendita per adattarle alla nuova normativa che prevede la possibilità, a zero spese, di trasferire il mutuo a una nuova banca, richiedendo e maggiore liquidità o consolidando una difficile situazione debitoria. Si tenga conto che il 2009 è stato un anno particolarmente complesso per la gestione dei debiti da parte della clientela: vale a dire è l'anno dei prestiti più cari, in media aumentati del 19,5% rispetto alla fine del 2007 (Leggi qui), e del mutuo meno caro, sceso di oltre il 66%, grazie al crollo dei tassi: l'Euribor a tre mesi, l'indice di riferimento con cui si calcola il tasso dei mutui variabili, è sotto l'1%. Un anno fa, aveva sfondato la quota massima del 5%.

Una precisazione doverosa, prima di elencare tutti i vincitori della edizione 2009 di MigliorMutuo: da oltre 5 anni Of Osservatorio finanziario monitora l’offerta di finanziamenti per la casa in Italia. Da sempre, vengono effettuati dei mystery shop presso le filiali, per verificare se quanto presentato nei fogli informativi, piuttosto che nei comunicati stampa delle società, corrisponde alla reale offerta. Capita, con una frequenza statisticamente significativa, che non sempre la risposta della filiale corrisponda alle aspettative. Non solo: ma differenze vengono colte anche tra filiale e filiale della stessa banca. Di tutto questo viene tenuto conto nella valutazione degli analisti. Ovviamente, non è possibile verificare tutte le filiali della Penisola. Questa nota è dovuta a chi, avendo chiesto un nuovo mutuo o una surroga si fosse trovato difronte a una offerta non corrispondente a quella indicata in questo Rapporto.

E i Vincitori sono…
Tenendo conto di queste novità e allargate le classifiche a due nuove tipologie di mutui, ecco dunque i vincitori di MigliorMutuo09.

  1. Miglior mutuo della Quarta Edizione di Of-MigliorMutuo, è Mutuo Protezione di Monte dei Paschi di Siena e Antonveneta, un variabile con tetto massimo, la migliore formula nell’anno dei tassi al minimo. Al secondo posto Domus Giovani fisso di Intesa Sanpaolo, già campione di Of-MigliorMutuo nel 2008, pensato per le giovani famiglie, in difficoltà di fronte alla stretta creditizia, alla mancanza di lavoro e al lavoro precario o atipico. Medaglia di bronzo a un altro prodotto per gli under 35, a tasso misto, Zaffiro per Giovani di Banca Sella.
  2. Of-Miglior Mutuo a tasso fisso: Domus Giovani Fisso di Intesa Sanpaolo
  3. Of-MigliorMutuo a Tasso variabile/Euribor: Mutuo Protezione di Monte dei Paschi di Siena
  4. Of-MigliorMutuo a Tasso variabile/Bce: Mutuo variabile Bce IWBank (Gruppo UbiBanca)
  5. Of-MigliorMutuo a Tasso Misto: Zaffiro per Giovani di Banca Sella
  6. Il più innovativo, Mutuo Rispamio di CheBanca!
  7. Il migliore online, Mutuo istantaneo di BNP Paribas Personal Finance
  8. Migliore Portabilità: Trasformamutuo di BNL Gruppo BNP Paribas
  9. Migliore emittente Veneto Banca Holding.
Non è stato assegnato, invece, il premio alla migliore Campagna pubblicitaria, dato che l’anno non ha offerto una campionatura interessante per poter effettuare una premiazione. ---- MigliorMutuo09
Mutuo Protezione del Gruppo Banca Monte dei Paschi di Siena, MigliorMutuo09 è un mutuo variabile protetto da un tetto massimo o Cap. Una tipologia di prodotto indicata dagli esperti e dagli analisti di Of Osservatorio finanziario, come la migliore soluzione in questa particolare congiuntura del credito e dei tassi. Quando il prodotto MPS venne lanciato a inizio 2009 di mutui con queste caratteristiche ce n'erano ancora pochi. La scelta di MPS è quindi risultata vincente, perché da subito ha puntato sulla convenienza del tasso variabile unita alla certezza dell’ammontare massimo della rata. Oggi di mutui variabili con Cap ne sono numerosi, come ad esempio è il Variabile con Cap Banca Mediolanum. L’ultimo arrivato, proprio mentre il lavoro di analisi degli esperti si concludeva, è firmato da Barclays Bank-Woolwich, ha uno spread promozionale dello 0,80% e la possibilità di trasformarlo in un fisso per due, cinque o dieci anni, esercitando tale opzione anche più volte durante l’intera durata del mutuo.

Il prodotto di MPS è stato proposto a febbraio con uno spread contenuto di 1,40% che è cresciuto nel corso dell'anno fino all'1,85% di oggi, 20 punti base in più di un variabile senza protezione. E' quindi più caro, ma ha dalla sua la garanzia che, in caso di surriscaldamento dell'Euribor, che purtroppo è avvenuto un anno fa, il tasso (Tan) non potrà superare il 5,5%. Il gruppo bancario senese, inoltre, ha promosso una serie di collaborazioni su base locale con enti, associazioni di consumatori e lavoratori con sconti e convenzioni oltre a organizzare iniziative d'informazione orientate ad aiutare le famiglie a capire meglio come gestire difficili situazioni debitorie. Una Guida ai Mutui e una serie di incontri a livello locale sono stati realizzati nell'ambito del ConsumerLab, in collaborazione con 15 associazioni di consumatori. Il pacchetto anticrisi Consumer Lab (Leggi qui) ha sostenuto circa 100mila famiglie attraverso la sospensione delle rate dei mutui e di prestiti anche fino a un anno. Infine è stata recepita in anticipo una parte della Direttiva Europea sul Credito ai Consumatori che intende dare a tutti gli Stati membri una vista unica sulla materia e tentare l’omologazione della regolamentazione tra i Paesi e la tutela generale del Consumatore europeo. Fra gli interventi più significativi: la possibilità per il consumatore di esercitare, entro 14 giorni, il diritto di recesso su un prestito erogato (personale o finalizzato) e la riduzione dall’1% allo 0,50% della commissione di estinzione anticipata applicata al consumatore quando l’ammortamento residuo è pari o inferiore alle 12 mensilità.

Al secondo posto…
Al secondo posto della Classifica del MigliorMutuo09 arriva una conferma. E’ Domus Giovani di Intesa Sanpaolo a tasso fisso, già vincitore lo scorso anno del premio quale MigliorMutuo08. La proposta dell’istituto giudato da Corrado Passera è stata premiata ancora una volta soprattutto per le sue caratteristiche di flessibilità e di protezione per una categoria, i giovani al di sotto dei 35 anni, che di ciambelle di salvataggio non ne ha.

Terzo gradino del podio
A questo popolo di giovani cosiddetti atipici si rivolge anche Zaffiro per Giovani di Banca Sella, ora sul gradino più basso del podio e già segnalato nelle precedenti edizioni. Zaffiro è un misto, prevede un piano di ammortamento articolato in una prima fase di 3 anni a tasso fisso ed una seconda a tasso variabile. ---- Miglior Mutuo a Tasso Fisso
Migliore mutuo della classifica parziale dedicata ai finanziamenti parametrati all'indice IRS (Interest Rate Swap), secondo la classifica di Of che prende in considerazione una simulazione standard per un finanziamento di 100mila euro restituibile in 15 anni, è Domus Giovani Fisso di Intesa Sanpaolo, seguito da Granmutuo Cariparma (Gruppo Crédit Agricole), e dal Mutuo Spensierato fisso di BNL-BNP Paribas. Tutti e tre i mutui premiati sono offerti con durata fino a 40 anni e hanno caratteristiche di flessibilità.

Il Vincitore, Domus Giovani, è stato già premiato come migliore anche nella edizione 2008 di MigliorMutuo e occupa la seconda posizione nella graduatoria generale 2009, offre dopo un anno, la possibilità di sospendere il pagamento delle rate anche per un semestre intero e fino a tre volte nel corso della finanziamento. Inoltre, è un mutuo, anche nella versione a tasso fisso, che prevede di allungare il periodo di ammortamento fino a un massimo di 5 anni ovvero fino a 41 anni e 6 mesi in caso di esercizio dei tre posticipi rata. In più, il mutuo è protetto da un'assicurazione decennale gratuita che copre il pagamento della rate del mutuo nel caso di eventuali periodi di disoccupazione fino a un massimo di due eventi, per un massimo di 6 rate mensili consecutive per ogni evento di e con il limite massimo di 1.500 euro per singola rata mensile.

Con il mutuo di Cariparma del Gruppo francese Crédit Agricole, sul secondo gradino del podio del Tasso fisso, a sua volta mette a disposizione tre alternative per il rimborso delle rate: è possibile aumentare o ridurre l’importo della rata nella misura massima del 30% oppure dimezzare l’importo della rata per 12 mesi consecutivi o ancora sospendere il pagamento della rata per 6 mesi consecutivi. Mutuo Spensierato di BNL, infine, medaglia di bronzo, offre la possibilità di attivare l'opzione Formula EXTRA, per cui la durata del preammortamento può essere minimo di un anno e massimo di tre, con step mensili a scelta del cliente. Il periodo di preammortamento prescelto dovrà essere abbinato in aumento delle durate standard dei prodotti: un mutuo a 10 anni con due di preammortamento dovrà avere una durata totale di 12 anni. ---- Miglior Mutuo a Tasso Variabile Euribor
Comvenienza o sicurezza? E’ meglio un mutuo con un tasso più basso, degli spread (le commissioni bancarie) più contenute e una rata più tranquilla, un considdetto variabile puro? Oppure è meglio un mutuo con protezione? Quelli con un tetto massimo (il limite massimo che la banca potrà applicare in caso i tassi aumentino), e l'allungamento del periodo di ammortamento con rata fissa; e ancora con un'assicurazione a copertura del rischio tassi. Negli anni precedenti gli analisti di Of non sembra abbiano avuto dubbi: meglio tagliare i costi. Quest’anno, tuttavia, confortati anche dal parere di altri esperti del settore, hanno optato per la sicurezza. E hanno deciso di premiare soprattutto le tipologie di tasso variabile con una protezione. I tempi sono quelli che sono, le incertezze su come sarà l’uscita dalla crisi permangono e quindi conviene restare cauti. MiglioreMutuo variabile è risultato quindi Mutuo Protezione di Monte dei Paschi di Siena. L’istituto senese propone dal febbraio 2009 il suo variabile con cap con un tetto massimo oggi del 5,5%, meno della media di un fisso a 15 anni (che ha un indice sintetico di costo medio del 5,7%). Il vantaggio è quindi immediato: chi sottoscrive MPS Protezione può usufruire dell'attuale periodo a tassi bassi, senza però andare incontro a problemi in caso i tassi salgano come è accaduto nel 2008. MPS Protezione prevede uno spread oggi di 1,85 punti percentuali, contro l’1,65 del mutuo a tasso variabile senza cap (ad inizio 2009 lo spread era a quota 1,40%). Al secondo posto per il Miglior variabile/Euribor si colloca il Mutuo Risparmio di CheBanca!, che vince il premio come il mutuo più innovativo. La banca online del gruppo Mediobanca-Compass, ha come vantaggio immediato una rata scontata, in caso si lascino sul conto i risparmi. Lo spread è pari all' 1,60%. La novità di questo prodotto sta nel fatto che si possono far valere anche i risparmi di mamma e papà e magari anche quelli dei nonni e amici. Per questo mutuo non si pagano spese, nemmeno quelle di perizia che ormai tutte le banche hanno introdotto.

La terza posizione della classifica dei variabili "con protezione" va infine a Mutuo Armonico di Banca Popolare di Milano e Webank, un variabile con rata fissa e durata variabile: il tasso è calcolato su Euribor 3 mesi più uno spread dell'1% (era 0,80% nel 2008). BPM è la popolare infatti, che ha contenuto al massimo l'aumento degli spread su tutti i mutui oltre ad essere stata la prima a proporre un variabile Bce.
Ma gli analisti di Of Osservatorio finanziario, pur avendo premiato i “variabili” più sicuri, hanno alla fine voluto proporre ai letttori anche una graduatoria anche dei migliori mutui per convenienza: non una “serie b” del mutuo variabile, ma una sorta classifica alternativa, che si può prendere in considerazione nel caso che si voglia rinunciare alla protezione in favore di una rata più facile da pagare.
Quindi, seconda questa classifica alternativa, Migliore offerta variabile "senza protezione" è Mutuo Variabile di Credem, seguito da Rata Certa di Banca Popolare di Bari e da Mutuo acquisto libero di Barclays Bank.
Credem offre questo mutuo anche con l'opzione Switch, la possibilità cioè di passare a tasso fisso dopo un periodo medio di tre anni con un costo aggiuntivo di 150 euro per la pratica, azzerabile se si apre un conto.
Rata Certa di Banca Popolare di Bari, (seconda sul podio) è il variabile a rata fissa e durata variabile tra i più concorrenziali con spread all'1%, ma dimezzato se si è soci della Banca. Mentre Mutuo acquisto libero di Barclays Bank: (medaglia di bronzo) offre agevolazioni e spread più contenuti qualora si diventi correntisti e soprattutto investitori. ---- Miglior Mutuo a Tasso Variabile Bce
I variabili BCE sono stati, al tempo stesso, la grande novità e la grande delusione dell’offerta per il 2009. la nota dolente e nello stesso tempo la vera innovazione del 2009. Sono stati la nota dolente, perché le banche lo hanno inserito nella gamma prodotti malvolentieri e gravato da spread superiori alla media. Sono la vera innovazione, perché sostituiscono validamente un tasso fisso nel dare garanza di stabilità pur mantenendo tassi molto bassi. E' quindi l'alternativa sia al fisso sia ai numerosi "variabili con" qualche cos'altro, validi prodotti, ma talvolta di difficile comprensione. La media degli spread di questi mutui è salita nel corso dell'anno del 32%. All'inizio 2009, ad esempio, il mutuo variabile BCE online di Ing Direct proponeva una maggiorazione dell'1,3% che oggi arriva invece all'1,85%. Stesso aumento per il Mutuo Europa di Veneto Banca Holding, fino a metà 2009 proposto con un contenuto spread di 1,40% e oggi proposto al 2-2,10%. Rimane stabile, oggi al primo posto, il Mutuo variabile Bce IWBank (Gruppo UniBanca), già segnalato nella precedente edizione, che oltre a proporre uno degli spread più bassi, all'1,50%, offre l'opzione Offset. Si tratta della possibilità di diminuire la rata attraverso il calcolo degli interessi sul debito residuo, il cosiddetto montante, diminuito ogni mese in base alla giacenza media tenuta sul conto della stessa banca, dove il tasso di remunerazione base è allineato a sua volta al tasso Bce. Al secondo posto c'è Mutuo Arancio variabile Bce con spese azzerate e con uno spread di 1,55 (era 1,30% all'inizio 2009). Al terzo posto, Mutuo Ambra Bce di Sella sempre con uno spread dell'1,55%, ma con spese medie di 200 euro per la pratica e 240 per la perizia. Il mutuo Bce di Sella costa 65 punti base in più di un variabile Euribor. ---- Migliore a tasso misto
Il tasso misto continua ad essere poco richiesto, la media 2009 e dell'1%, inferiore all'1,85% del 2008. Solo nel 2003 si riusciì a superare quota 18%. Come mai? Perché allora ad offire questo prodotto era soprattutto Banca Woolwich, molto attiva con un pubblico di professionisti e affluent in grado di comprendere e gestire il prodotto: oggi le offerte switch sono numerose, ma il pubblico non le capisce.
Il Premio MigliorMutuo a tasso misto 2009 va a Zaffiro per Giovani di Banca Sella, già segnalato nelle precedenti edizioni. Questo rfinanziamento offerto ai giovani fino a 35 anni anche se non hanno un posto fisso, prevede un piano di ammortamento articolato in una prima fase di 3 anni a tasso fisso (IRS a 3 anni + spread massimo di 0,75%, calato rispetto all'anno scorso di un punto percentuale), ed una seconda a tasso variabile Euribor 1 mese oppure Bce con spread del 2% a listino. Ipotizzando un mutuo quindicennale di 100mila euro, l’importo delle prime 36 rate sarà di 684,33 euro contro i 691,32 euro delle successive (con una diminuzione del 9,3% rispetto al 2008). Oggi l'indice sintetico di costo è pari al 3,18% (al 1 ottobre 2009).
La piazza d’onore della Classifica dei Tassi Misti è invece occupata da Mutuo Variabile con opzione acquisto di Barclays Bank-Woolwich: si parte con un fisso di due mesi e dalla terza mesilità si prosegue con il variabile (Euribor 3 mesi + spread 1,7%). Ma ogni anno, dando un preavviso scritto alla banca è possibile decidere di proseguire il contratto di mutuo a tasso fisso per un periodo prestabilito di 2,5 o 10 anni.
Terza posizione per il Misto di BancoPosta passo 2: ogni due anni è possibile cambiare tasso, con la possibilità di partire dal variabile o dal fisso (attualmente il variabile parte con un tasso del 3,13% diminuibile in caso di sottoscrizione di una polizza assicurativa vita al 3,03%). ---- Migliore Portabilità
Nel corso del 2009 le banche hanno dovuto introdurre una opzione-surroga, cioè la possibilità di accettare mutui da altri istituti, mantenendo il contratto precedente del cliente e azzerando i costi, compresi quelli per l'atto notarile eventuale e per la perizia. Alcune emittenti, in realtà, sono state multate per avere di fatto cercato di bloccare la surroga (la multa poi è stata cancellata dal Tar). Né si può dimenticare che le banche devono fronteggiare concorrenti non bancari (broker), che offrono pacchetti di trasferibilità mutui con consulenza e una selezione di prodotti studiati appositamente. Sole poche, alla fine, hanno lanciato veri pacchetti servizi solo per gestire questa opportunità per il cliente.

I pacchetti di surroga prevedono, per ciascuna tipologia di mutuo, condizioni diverse rispetto a quelle per prima casa, di solito con spread maggiorati di 20 punti base e più. Alcuni prodotti offrono spread più contenuti in caso si assicuri il mutuo con una polizza vita, altri addirittura richiedono obbligatoriamente la sottoscrizione di una polizza di questo tipo. Quasi sempre i mutui surrogati sono offerti al massimo al 60-70% del valore dlel'immobile dato in garanzia, quasi sempre l'ipoteca è maggiorata da 150 al 200%. Alcune banche, inoltre, danno la surroga solo se al contratto si aggiunge anche un prestito. Altre, infine, surrogano solo se si aumenta il debito con almeno 30-50 mila euro in più. In altre parole, l'offerta è varia anche se non si può ancora dire sia ampia. E la concorrenza quindi in questo nuovo mercato del mutuo di seconda-mano si può dire sia iniziata proprio nel 2009.

Migliore mutuo di surroga o portabilità è quella di di BNL Gruppo BNP "Trasformamutuo" che può contare su una gamma molto ampia di offerte, anche fino a 40 anni e fino al 75% del valore dell'immobile dato in garanzia a zero spese.
Al secondo posto "Cambia in Meglio" di Credem, con un valido calcolatore e un supporto al call center e con personale della banca tra i migliori provati dal team e dal pubblico. Il Credem offre mutui con spread inferiori se si sottoscrive un conto corrente con remunerazione o una polizza vita, che però non sono obbligatori.

Terza posizione per "Trasloca il tuo mutuo" di Banca Sella nelle due modalità, portabilità e rifinanziamento. La banca di Biella utilizza validamente il call center e soprattutto ha una gamma di proposte ampia dedicate anche ai giovani atipici e alle famiglie con redditi non elevati. ---- Il più innovativo 2009
Nell'anno del credito rallentato dalla mancanza di liquidità delle banche e dalla necessità di ulteriori verifiche delle garanzie dei clienti, Of ha premiato come più innovativo il Mutuo Risparmio di CheBanca!, la banca online del gruppo Mediobanca-Compass. Si tratta di un variabile Euribor puro a un mese con durata massima 30 anni, spread a 1,60%, offerto anche come surroga e rifinanziamento. Il prodotto offre rate ridotte nel caso si lasci del denaro a deposito sul conto della stessa banca, che è remunerato. La novità rispetto a mutui dello stesso tipo, è la possibilità di unire al proprio risparmio anche quelli di tutta la famiglia: la simulazione offerta sul sito, una delle migliori in quanto a tecnologia, grafica e chiarezza espositiva, spiega che se un giovane sottoscrive un mutuo di 100 mila euro restituibile in 15 anni e paga oggi una rata di 646 euro al mese (attenzione si tratta dei soli interessi perché la formula offset non si applica sulla quota capitale), nell'eventualità che lasciasse solo 10 mila euro sul suo conto corrente CheBanca!, potrebbe vedersi abbassare l'importo a 629 euro. Se invece si agganciano a questo mutuo anche i risparmi di mamma e papà e magari anche quelli dei nonni, per altri 20 mila euro, ecco che la rata mensile sarebbe di 595 euro, 34 euro in meno al mese. Per questo mutuo non si pagano spese, nemmeno quelle di perizia che ormai tutte le banche hanno introdotto. Secondo mutuo innovativo, Mutuo Famiglia Mix di Bper: la Banca popolare dell'Emilia Romagna ha riorganizzato i listini con proposte anche al 100%, tra cui questa che consente di personalizzare la struttura del mutuo bilanciando il rimborso tra tasso fisso e variabile a secondo del rischio e benefici con la flessibilità di modificare le tempo la struttura nelle diverse componenti di tasso in ogni momento. E' ovviamente un mutuo per persone attente all'andamento degli indici di mercato. Terzo posto per Mutuo First di Banca Popolare (Volksbank): si tratta di un mutuo anche quarantennale a tasso variabile o fisso e fino al 100% del valore dell'immobile, con la possibilità di un pre-ammortamento molto lungo fino a 24 mesi oltre all'opzione in qualsiasi momento di congelare la rata, anche a fronte di aumento dei tassi, nel caso del variabile, aumentando il numero delle rate nel futuro (rata fissa e durata variabile). E' quindi una soluzione molto flessibile e semplice da calcolare che si adatta alle esigenze della famiglia nel tempo. ---- Migliore sul web
Il premio online va al Mutuo Istantaneo proposto da BNP Paribas Personal finance, attraverso il broker sul web Mutuionline.it. Si tratta di un finanziamento quindi solo online, solo fino al 50% del valore dell'immobile, che ha la caratteristica di essere, appunto, veloce. In più offre tre opzioni: la possibilità di fissare la rata per un anno. Dal secondo anno potrà variare in funzione della variazione dei tassi di mercato:in caso di aumento dei tassi, la rata non potrà aumentare oltre il limite stabilito (massimo 5% della rata precedente), in caso di discesa dei tassi, la rata potrà diminuire fino al 5% rispetto alla rata precedente. La durata del mutuo potrà essere rivista in qualsiasi momento dal cliente in modo da variare l’importo della rata mensile secondo le proprie esigenze future. La durata potrà essere allungata o ridotta fino a 5 anni. A partire dal secondo anno, inoltre, è possibile richiedere la sospensione del pagamento della rata mensile del mutuo. L’opzione è esercitabile fino ad un massimo di 5 volte e tra ogni richiesta devono intercorrere almeno 12 mesi.

Al secondo posto, Mutuo Arancio variabile Euribor con spread pari a 1,30% e spese azzerate. Copre fino all'80% del valore dell'immobile.
Terza posizione per il Variabile online di UniCredit Family Financing, la nuova società creata nel 2009 unendo la specializzata nei mutui Unicredit Banca per la Casa e UCFin (Leggi qui), la finanziaria specializzata in prestiti: il prodotto ha uno spread massimo di 0,95% e spese più care pari a 600 euro complessive tra perizia e pratica. ---- Migliore emittente
Premio migliore emittente a Veneto Banca Holding che, nell'anno della massima asfissia del credito, non ha rinunciato a offrire il suo Trasgressivo 120%, premiato come più innovativo nella prima edizione di Of-MigliorMutuo, nel 2006. Si tratta di un prodotto LTV, ovvero Loan to value, cioé con la possibilità di richiedere oltre il valore stimato dell'immobile dato in garanzia. Si tratta di un segno di coraggio, nel momento in cui tutti gli altri istituti hanno ritirarto i mutui LTV dai loro listini. Mutuo 120% di Veneto Banca Holding, è offerto da tutte le banche del gruppo ci Montebelluna: Banca Popolare di Intra, attraverso le filiali in Piemonte e Lombardia, da Banca di Bergamo e Banca Popolare di Monza e Brianza, in Lombardia, e da Banca Meridiana, con gli sportelli in Puglia e Basilicata. Si tratta di un variabile, quindi più rischioso, con uno spread dell'1,75% applicato all'Euribor a sei mesi, oggi vantaggioso. Lo spread applicato non è quindi eccessivamente elevato tenendo conto che a un variabile classico all'80% è pari all'1,60% (sempre nella simulazione tipica di Of, 100mila euro per 15 anni). La versione 2009 di questo mutuo, inoltre, può avvalersi di un'opzione che Veneto Banca ha applicato anche ad altri prodotti: la possibilità, cioé, di passare al tasso fisso alla fine del 2011, senza spese. Inoltre, la banca di Montebelluna, si aggiudica il premio di migliore emittente per avere lanciato e sostenuto fin dall'inizio del 2009 un mutuo variabile Bce, Mutuo Europa con lo spread allo 0,40% tra i più bassi nella classifica di Of (oggi è però salito al 2%).
Seconda migliore emittente, Ing Direct tra le prime, insieme a Barclays Bank a rifondere i clienti con mutui variabili della differenza tra il tetto massimo deciso dal Governo, il "famoso" 4%, senza spread e il tasso di riferimento del periodo del surriscaldamento dell'Euribor un anno fa. Ing, inoltre, è stata tra le prime anche a proporre il variabile Bce, inizialmente l'unico variabile disponibile, con uno spread contenuto, pari all'1,30%.
Terza emittente premiata, BNL-BNP Paribas: anche l'istituto italo francese è tra i primi a rimborsare la differenza con il 4%. Inoltre, è stata tra le prime a riorganizzare il proprio carnet di prodotti per aggiornalo alle esigenze di surroga, rinegoziazione, consolidamento debiti e per questo ha vito il premio come migliore portabilità.©Of-Osservatorio finanziario - Riproduzione riservata

(*) Of Osservatorio finanziario è un istituto indipendente di ricerca. Giova precisare cosa significa per esso il termine indipendente: Of, e la società cui appartiene, e-content srl, non vendono mutui, né svolge tale attività alcuno dei suoi soci. Questo significa totale indipendenza dal sistema bancario, un panel di analisi assolutamente rappresentativo del mercato dei mutui in Italia. E nessuno rischio, anche involontario, di confondere le proprie necessità di marketing con il reale andamento del mercato.

Il Comunicato Stampa (PDF)

Vai alla edizione 2008

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito