Giovani/4 All’Università con la prepagata in tasca

Sono il frutto di accordi tra università e banche. Le carte prepagate con Iban, per gli studenti delle università partner sono (quasi) del tutto gratuite. E permettono di pagare la retta universitaria, ma anche libri e materiale didattico, anche senza un conto corrente. Mentre, per chi non è studente, ma è pur sempre under 30, costano un pochino di più ma hanno promozioni dedicate, e offrono sconti, concorsi a premi e agevolazioni negli acquisti. Ecco le ultime novità
di: Elisa Vannetti
27 Settembre 2011
Condividi

Leggi anche:
Giovani/1 Ritorna il mutuo per gli atipici. Ma quanto costa?
Giovani/2 Il conto under 35
Giovani/3 Gli studi, il master, lo stage all’estero si pagano a rate
Giovani/5 Siracusano (Intesa Sanpaolo): “Addio alla filiale di mamma e papà”
Giovani/6 Pagnoncelli (IPSOS): “Vi racconto il disagio dei giovani di oggi”

Possono essere utilizzate anche se non si ha un conto corrente. O meglio, come alternativa ad esso. Sono le ricaricabili con Iban, cioè le carte prepagate che permettono di ricevere e disporre bonifici, ottenere l’accredito di stipendi e pensioni e domiciliare utenze e bollette, qualora servisse. Proprio come un conto vero. Ma senza dover corrispondere i bolli statali, obbligatori per legge. E per i giovani che non possono permettersi di mantenere attivo un conto tradizionale, (di solito) costano anche molto meno. Grazie a promozioni studiate ad hoc che azzerano il canone di abbonamento mensile o annuale e annullano, in alcuni casi, anche le commissioni per l’emissione della carta. Oltre ad offrire premi e sconti tutti su misura. Ma convengono davvero? Of-Osservatorio finanziario ha analizzato alcune delle carte sostituisci-conto presenti sul mercato, studiandone pregi e difetti, vantaggi e svantaggi. E ha scoperto che, per gli studenti universitari sono molto più economiche.

Intesa Sanpaolo, ad esempio, ha lanciato Superflash, già a catalogo da un po’ ma rimodulata all’interno di una nuova offerta studiata ad hoc tutta dedicata ai giovani, Superflash appunto, presentata il 16 settembre e che include altri prodotti su misura. Gratuita per gli under 26, mantiene invece un canone di abbonamento annuale di 9,90 euro per tutti gli altri. La ricaricabile, inoltre, è agganciata al circuito di pagamento internazionale MasterCard, può essere utilizzata all’estero e su internet grazie al codice di carta di credito virtuale a tempo determinato, e si può gestire via internet, mobile e telefono senza costi aggiuntivi. Gratuiti anche i servizi di domiciliazione utenze e accredito stipendio. Mentre per i prelievi di denaro contante dai bancomat di altre banche va messa in conto una spesa aggiuntiva di 2 euro. Agganciati alla prepagata anche sconti e promozioni del programma Superflash. Così ad esempio è possibile ottenere uno sconto del 18% sull’acquisto di una Vespa Piaggio, mentre per tutti coloro che acquistano sul sito di e-commerce Groupalia.it, è previsto uno sconto extra del 15%, a patto che l’acquisto venga inoltrato con la carta di pagamento Superflash. Mentre grazie al programma Bonus Intesa Sanpaolo sono previsti sconti ad hoc in tutti i punti vendita convenzionati, che verranno applicati direttamente al momento dell’acquisto.

UBI, Banca Popolare di Bergamo, ha lanciato la nuova Carta Enjoy LIUC, la prepagata ricaricabile creata in collaborazione con l’Università Carlo Cattaneo, e dedicata agli studenti, ai docenti e al personale dell’ateneo. La carta può essere utilizzata come un badge universitario, visto che comprende tutte le informazioni e i dati personali del possessore, ma anche come strumento di pagamento senza contatto grazie al circuito MasterCard PayPass di cui è provvista. Non sono previste, inoltre, spese di emissione e canoni di abbonamento o commissioni extra per il prelievo di cash dai bancomat di altre banche.
Banco Popolare, invece, ha presentato a inizio agosto KDue White, la nuova versione della carta prepagata con Iban K2, già a catalogo da un anno. La nuova carta nominativa, abilitata al circuito di pagamento MasterCard, può essere ricaricata fino ad un massimo di 3.000 euro, e consente l’accesso, a costo zero, a tutti i servizi di banca multicanale via internet e telefono. In più permette anche di disporre il pagamento di micro-importi grazie alla tecnologia senza contatto MasterCard PayPass. Per attivarla servono 10 euro, mentre per le operazioni di ricarica va messa in conto una commissione di 1 euro tramite internet banking.

È di giugno 2011 RiCarige di Banca Carige, la prepagata con Iban, ricaricabile, dalla quale è possibile fare e ricevere bonifici. In più, a settembre 2011, la banca ha rilanciato stringendo un accordo con l’Università di Genova. In pratica, RiCarige, verrà offerta nel nuovo anno accademico a tutti gli studenti dell’Ateneo a condizioni agevolate e senza spese di emissione. Per disporre il pagamento automatico delle tasse universitarie, effettuare pagamenti all’interno degli ambienti dell’università e non solo, prelevare contante dai bancomat e ricevere direttamente sul saldo carta l’accredito delle borse di studio.

Pagine: 1 2 Avanti


scenari immobiliari il Forum 2016 Of media partner